Caccia al Cubo

di |
logomacitynet696wide

Rifiutato in vita quanto ricercato in morte. Ora che è stato cancellato dalla linea di produzione tutti lo cercano, tutti lo vogliono. C’è perfino chi fa offerte fuori mercato sui siti di aste on linee

Al Cubo da defunto riesce quello che non gli era riuscito quando era vivo e vegeto: catturare l’attenzione degli utenti e dei consumatori.

Non appena, infatti, Apple ha annunciato che la macchina era stata cancellata dalla linea di produzione si è scatenata, almeno negli USA, una vera e propria caccia agli ultimi esemplari che sono andati esauriti in pochi giorni, se non ore. Secondo un articolo pubblicato da ZDNet, ad esempio, il negozio Apple in Virginia ha finito i Cubi in due giorni, non diversamente è andata ad alcuni rivenditori on line come ad esempio Mac Connection che avrebbe finito i pezzi a magazzino “molto velocemente”.

Ora con quasi tutti i negozi sprovvisti del Cubo chi è interessato al loro acquisto negli USA si rivolge ad E-Bay dove ci sono già  numerosi utenti che cercano disperatamente di comprarne uno, anche a prezzi che non sono certo quelli di mercato.

Il destino del Cubo, che ha avuto risultati di vendita a dir poco deludenti nel corso della sua breve vita, è simile a quello seguito da Lisa, il predecessore del Mac. Colpito da prezzi altissimi (pur a fronte di dotazioni tecnologiche inimmaginabili per la concorrenza di allora) venne cancellato dalla linea di produzione in poco tempo, salvo fare la sua ricomparsa come oggetto di culto presso numerosi circoli di appassionati di informatica.