Canada: effetto iPhone anche per Rogers

di |
logomacitynet696wide

255mila iPhone venduti tra l’11 luglio e la fine di settembre fanno registrare all’operatore mobile canadese Rogers una crescita netta record di nuovi utenti, il 33% dei quali nuovi e acquisiti alle spese degli operatori concorrenti.

Anche in Canada iPhone ha prodotto una serie di benefici consistenti per l’operatore Rogers, l’unico ad averlo commercializzato nel paese a partire dall’11 luglio. Dalla data del lancio fino alla fine di settembre Rogers ha venduto e attivato 255mila iPhone che hanno permesso all’operatore di registrare un record storico di 191mila utenti netti, vale a dire il totale dei nuovi utenti meno il numero degli utenti che abbandonano per un altro operatore.

Anche se inizialmente la vendita di numerosi iPhone ha drenato risorse dalle casse di Rogers a causa del prezzo sovvenzionato, i benefici dello smartphone della Mela si trasformano in guadagni superiori alla media grazie ai piani di abbonamento pluriennali, agli abbonamenti mensili che includono il traffico dati, e anche a una maggiore fedeltà  degli utenti iPhone meno interessati a cambiare operatore.

Rogers ritiene che circa il 33% dei nuovi utenti iPhone proviene da un operatore rivale o non ha mai sottoscritto prima un abbonamento per la telefonia cellulare, mentre i rimanenti sono clienti preesistenti. Nei prossimi giorni il successo di Rogers ottenuto anche grazie a iPhone emergerà  probabilmente dai risultati meno brillanti degli operatori mobili canadesi concorrenti.

La società  di analisi Desjardin Securities prevede che Bell Canada registrerà  una flessione dei nuovi abbonati: dai 137mila registrati in primavere a circa solamente 85mila nuovi clienti nei mesi estivi. Meno devastante l’effetto iPhone per l’altro operatore Telus di cui però si prevede un calo dei nuovi utenti pari all’8% sempre per il periodo di lancio estivo di iPhone da parte di Rogers.