Macitynet.it

Cartographica 1.4, aggiornato il GIS per OS X

di | 16/11/2012

Nuova versione di Cartographica, un GIS pensato sin dall’inizio per funzionare con OS X. Software con interfaccia di semplice uso e ricco di funzionalità. Supportati un lungo elenco di formati d’importazione ed esportazione strumenti per lavorare con i livell, scrivibile con AppleScript. Possibile importare i dati da dispositivi prodotti da: Garmin, Magellan, Lowrance, Sony e altri ancora.

Cartographica 1.4 è l’ultima release di un GIS che supporta un elevato numero di formati per l’importazione e l’esportazione, funzioni di editing manuali, processi di geocodifica e georeferenziazione, integrazione con sistemi di mapping online, completi tool per l’elaborazione dei dati. È possibile importare immagini raster (es. carte ortografiche e foto satellitari), dati vettoriali da qualsiasi sorgente (anche file di testo .CSV). Tra i formati d’importazione supportati anche l’ ESRI geodatabase, Gli sviluppatori hanno integrato tool per il collegamento ai servizi dati disponibili su internet: è possibile ottenere i dati da web server o interfacciarsi con Web Feature Service per richiedere e importare oggetti geografici attraverso il Web. È anche possibile sfruttare Live Map di Bing o OpenStreetMap.

Strumenti di ricerca permettono di attivare filtri secondo vari criteri, usando variabili multiple ed espressioni booleane. In fase di stampa è possibile collocare più mappe sulla stessa pagina, sovrapporre indicazioni vare e annotazioni testuali. Per ogni livello è possibile definire degli stili, indicando il tipo di linee da utilizzare, colori con differenti attributi, etichette, ecc. È possibile modificare i punti di controllo e fondere dati di tracciati GPS e poligoni. È possibile georeferenziare una mappa (o modificare mappe esistenti) sfruttando una matrice standard o aggiungere/modificare Ground Control Points (GCP), punti di cui siano conosciute le coordinate sia sull’immagine, sia in un sistema di riferimento odierno. 

È presente un sistema di undo, è possibile gestire le trasparenze dei livelli, visualizzare simultaneamente dati e il browsing della mappa (selezionando i dati questi verranno evidenziati in tempo reale sulla mappa). Un sistema di geocoding permette di associare a un indirizzo toponomastico una coppia di coordinate (si possono sfruttare file di testo, tabelle di un database e anche trascinare vCard sulla mappa).

 Sul versante GPS gli sviluppatori affermano di aver lavoro per tre anni testando centinaia di dispositivi ed è possibile importare i dati da prodotti quali: Garmin, Magellan, Lowrance, Sony e altri. Per i dispositivi non supportati è possibile importare i dati usando il formato standard GPX (uno schema XML progettato per il trasferimento di dati GPS tra applicazioni software).

 Se i dati si trovano in database, l’applicazione può caricarli direttamente sfruttando ODBC (standard per la connessione a DBMS). Di particolare interesse il sistema di Intelligent Projection Management che consente, tra le altre cose, di importare un CRS in formato Proj4 o WKT (librerie specifiche per gestire i sistemi di riferimento, proiezioni e trasformazioni). 

Cartographica richiede un Mac con OS X 10.6.8 o superiore ed venduto a 495$. Dal sito del produttore compilando un modulo è possibile ottenere una chiave che consente di sfruttare la versione dimostrativa per 30 giorni. Sullo stesso sito uno screencast spiega vari dettagli sul funzionamento del programma.

[A cura di Mauro Notarianni]

macitynet.it