Cellulari musicali, pochi li vogliono (per ora)

di |
logomacitynet696wide

Una ricerca dimostra che i cellulari musicali non sono al top delle preferenze degli utenti di telefonia mobile. Li vuole solo il 30%. Ma il futuro potrebbe essere diverso.

Il mondo dei dispositivi mobili scommette milioni sul multimedia ma gli utenti finali sembrano pensarla diversamente, almeno stando ad una recente indagine di mercato.

La ricerca, svolta da RBC Capital Markets ha infatti rilevato uno scarso interesse sia per la Tv che per la musica sui cellulari. Il 75% del campione si è detto per nulla attratto dalla prospettiva di vedere la televisione sullo schermo di un telefono, il 70% non vede l’€™utilità  di usare il telefono come strumento per ascoltare musica.

Yankee Group, che aveva svolto una ricerca sul territorio americano nel corso della passata estate, conferma di avere avuto risposte piuttosto simili in termini percentuali.

Secondo gli analisti la speranza dei fornitori di servizi di imporre al mercato dispositivi multimediali è collocata nel fatto che al momento buona parte di coloro che hanno dichiarato il loro disinteresse per questo tipo di sistemi non hanno idea di come funzionino e dunque non posso essere attratti da essi. Un altro aspetto da non trascurare è che nell’€™intervista di RBC Capital Markets il peso dei giovani era basso (solo il 15% aveva meno di 29 anni) e i giovanissimi non sono stati presi in considerazione (nessun rispondente aveva meno di 21 anni).
Questo pubblico potrebbe essere il target di mercato primario di telefoni musicali e di telefoni con Tv integrata.