Cellulari sugli aerei, abilitati i clienti Wind

di |
logomacitynet696wide

Wind stipula un accordo con OnAir e Air France. I clienti del terzo operatore di telefonia cellulare in Italia potranno usare il loro telefono mentre volano sull’Airbus A318 equipaggiato a scopo sperimentale dalla compagnia aerea d’Oltralpe.

Anche gli Italiani potranno telefonare in aereo con il proprio cellulare. Il primo operatore ad offrire la possibilità  di fare ma anche ricevere chiamate mentre sono in volo sarà  Wind che ha raggiunto un accordo con Air France e OnAir (il fornitore dei servizi tecnologici) per abilitare i propri clienti all’uso delle picocelle che il carrier d’oltralpe ha installato su un aeromobile Airbus A318.

Il velivolo opera su rotte europee, comprese alcune che toccano anche il nostro paese, in particolare Roma, Venezia, Torino, Bologna. Inizialmente saranno i clienti abbonati a poter usare il cellulare mentre volano; successivamente anche i prepagati avranno lo stesso servizio. In una fase successiva sarà  anche possibile usare i servizi dati.

In futuro la tecnologia OnAir sarà  a disposizione anche deiu passeggeri Ryanair, bmi, TAP, Royal Jordanian Airlines, Oman Air, Jazeera Airlines, Kingfisher Airlines, Shenzhen Airlines e AirAsia.

Le chiamate mentre si è in volo avranno un costo, dicono gli operatori, leggermente superiore a quello delle chiamate in roaming.

Ricordiamo che proprio ieri l’Unione Europea ha dato il formale via libera a questa tecnologia, ripromettendosi di reogolamentarla con una legge quadro in maniera tale che un velivolo equipaggiato con la picocella ed autorizzato a volare in un paese sia abilitato automaticamente in tutti i paesi dell’Unione.