China Mobile lancia un 3G non compatibile con iPhone

di |
logomacitynet696wide

Pubblicità  e primi servizi in prova per videochiamate e traffico dati: China Mobile sfrutta l’approssimarsi delle Olimpiadi per lanciare il 3G proprietario cinese non compatibile con il resto del mondo. La Cina potrebbe spingere Cupertino a realizzare un iPhone ad hoc per il mercato locale?

China Mobile, il più grande operatore telefonico cinese e anche mondiale, ha iniziato una campagna di marketing per lanciare i servizi di telefonia 3G. Pubblicità  in televisione e spot visualizzati nella metropolitana di Pechino annunciano il lancio dei primi servizi, ancora in fase di prova, per le videochiamate e per il collegamento dati. Gli interessati al nuovo servizio 3G sono invitati a recarsi nei punti vendita di China Mobile o di compilare il form online presso il sito Web dell’operatore anche se la sottoscrizione alla prova del 3G non garantisce la copertura totale e completa di tutte le richieste.

Per il periodo di prova offerto fino al 30 settembre China Mobile occorre un abbonamento minimo di 58 yuan al mese per le telefonate e di 100 yuan mensili per il collegamento dati, pari rispettivamente a circa 5,22 euro e 9 euro. Il costo al minuto è di 0,036 euro, 0,40 yuan al minuto per il traffico dati, mentre il costo al minuto per le videochiamate è di 0,60 yuan, circa 0,054 euro. I primi test sono cominciati in aprile: la campagna pubblicitaria promuove i nuovi servizi 3G in occasione delle Olimpiadi mentre l’avvio completo e ufficiale potrebbe arrivare presto subito dopo l’evento sportivo.

Ricordiamo che da circa un anno si susseguono rumors di trattative tra Apple e China Mobile per la commercializzazione di iPhone, un’operazione che tra i maggiori ostacoli vede una tecnologia proprietaria cinese per le reti 3G. Battezzata TD-SCDMA è stata sviluppato internamente al paese proprio per non dover pagare diritti e royalty ad aziende esterne ma risulta incompatibile con qualsiasi altra rete 3G standard degli altri paesi. Per lanciare iPhone nell’esplosivo ed immenso mercato cinese Cupertino dovrebbe sviluppare una versione di iPhone ad hoc, in grado di funzionare solo nel paese. Apple è da sempre restia a personalizzazione e modifiche all’hardware per ovvie ragioni di costi di sviluppo e globalizzazione dei mercati ma, considerando la portata del mercato cinese, appare più che plausibile una eccezione.