Clarkdale, da Intel driver per sfruttare la GPU integrata nel chipset

di |
logomacitynet696wide

La futura generazione di CPU Intel il cui nome in codice è Clarkdale supporterà la transcodifica video integrata. Potrebbe, di primo acchito, sembrare poco rilevante ma ciò potrebbe anche attirare l’interesse di Apple

In un articolo pubblicato ieri riferivamo di voci secondo le quali Apple avrebbe chiesto a Intel la fornitura di CPU Arrendale modificate, senza la parte grafica (GPU) nel packaging della CPU. Il problema di Apple è l’investimento fatto in tecnologie quali Open CL, non sfruttabili (almeno al momento) con chipset diversi da quelli prodotti da Nvidia o AMD. Spunta ora una nuova interessante possibilità  tra le righe di un annuncio Intel nel quale si fa presente che la generazione di CPU il cui nome in codice è Clarkdale supporterà  la transcodifica video integrata. Potrebbe, di primo acchito, sembrare poco rilevante ma ciò potrebbe anche attirare l’interesse di Apple. Un portavoce di Intel, infatti, ha riferito che l’engine di elaborazione sarà  sfruttabile ricorrendo a un driver software. Benché al momento manchi il supporto di qualunque produttore software, Apple potrebbe vagliare di far comunicare il driver con Open CL e avere nuove scelte nella produzione di future macchine.

Gli Intel Clarkdale sono microprocessori dual-core basatii sulla microarchitettura Westmere; mettono a disposizione 4MB di memoria cache, supportano Hyper-Threading, memorie DDR3 dual-channel e dispongono di core per la gestione della grafica integrata. Gli Arrendale sono chip simili ai Clarkdale, ma pensati principalmente per il mobile computing. Sia gli Arrandale, sia i Clarkdale sono essenzialmente chip “a moduli multipli” con processori dual-core prodotti con tecnologia di produzione dei chip di nuova generazione a 32 nm.

Le nuove famiglie Arrandale e Clarkdale potrebbero essere lanciata in contemporanea nel corso del Consumer Electronics Show di Las Legas (7 gennaio 2010).

[A cura di Mauro Notarianni]