‘€œComputer cancella Documenti!’€ e Vista obbedisce!

di |
logomacitynet696wide

In Vista arriva l’hack urlato. La nuova funzione di riconoscimento vocale integrata in Vista può essere utilizzata per spegnere il computer, cancellare file o intere cartelle e non solo dall’€™utente principale

Se ne parla da una settimana su molti forum e siti dedicati alla sicurezza, negli Stati Uniti è già  stato battezzato shout hacking: ne tratta persino l’€™autorevole Washington Post.

La procedura consiste in un file audio MP3 o in streaming da qualsiasi sito Web, contenente ordini vocali indirizzati ai sistemi Vista per spegnere il computer, cancellare un preciso file oppure rimuovere l’€™intera cartella documenti.

Si tratta del primo hacking ‘€œvocale’€ quindi l’€™interesse di esperti e appassionati è giustificato e, tutto sommato, si tratta anche di una falla piuttosto simpatica. Gli appassionati di fantascienza non potranno fare a meno di ricordare famosi film (2001 Odissea nello Spazio) o serie televisive (Star Trek) in cui i protagonisti oltre che impartire comandi, sostenevano vere e proprie discussioni con i computer. Forse un giorno il nostro PC controllato da Vista potrà  ribellarsi e svuotare il cestino, oppure rimuovere il documento su cui stiamo lavorando, pronunciando comandi vocali in nostra assenza!

Accantonando paragoni con il cinema e anche l’€™allarmismo degli esperti americani, è poco probabile che la prima shout hacking possa causare danni diffusi e di grande entità .

Perché l’€™attacco abbia effetto infatti è necessario che il sistema di riconoscimento vocale di Vista venga attivato (non lo è di default) e opportunamente configurato dall’€™utente. Inoltre gli altoparlanti e il microfono del PC devono essere entrambi in funzione e ben posizionati gli uni rispetto all’€™altro. Tutto questo escludendo problemi di riconoscimento del timbro vocale, effetti di eco e riverbero tra gli speaker e altri dettagli simili.

Insomma più che una vera falla di Windows Vista, sembra trattarsi di un divertimento tra esperti e appassionati, un esercizio di stile tutto in linea con il grande battage per il lancio: l’€™importante è parlarne.

[A cura di L. M. Grandi]