Computer, scende la domanda

di |
logomacitynet696wide

Dagli USA al Giappone la domanda di PC va a rilento e secondo IDC il 2005 potrebbe chiudersi con risultati al di sotto delle previsioni dei mesi scorsi. Ma fino al 2008 il trend sarà comunque al rialzo

Meno domanda del previsto negli USA e Giappone ancora a rilento. Questi i motivi di una riduzione delle previsioni di crescita del mercato PC avanzate da IDC.

Secondo dati diffusi dalla società  di ricerca il 2005, allo stato attuale delle cose, potrebbe non essere in grado di chiudersi con un incremento delle vendite i doppia cifra come stimato durante lo scorso anno. Al contrario il tasso di crescita potrebbe essere al di sotto del 10% fissandosi, per la precisione, al 9,7%.

‘€œNonostante negli USA ‘€“ dice Roger Kay, vicepresidente di IDC ‘€“ gli IT manager abbiano espresso la volontà  di acquistare nel corso del 2005, vediamo fattori di rischio che derivano da una ripresa che rallenta, dalla mancanza di nuovi posti di lavoro, l’€™incremento del deficit commerciale, alti prezzi del petrolio, i costi della guerra, incremento dei tassi d’€™interesse, un mercato che si muove nell’€™incertezza e tassi d’€™interesse per il risparmio domestico molto bassi’€

Accenti più ottimistici IDC li rivolge alle previsioni a lungo termine. Fino al 2009 la crescita in termini di unità  dovrebbe comunque assestarsi ad una media annua dell’€™8%.

Una parte importante, anche nel corso dell’€™anno, sarà  recitata dall’€™Europa dove si le vendite di portatili continueranno ad essere molto alte. Dopo il +30% del 2004 nel corso del 2005 il numero dei laptop crescerà  ancora del 20%.

Nel corso del 2005 il fatturato dei PC a livello mondiale sarà , secondo IDC di 209 miliardi di dollari (+5,3%) per 195,4 milioni di unità , nel 2009 toccherà  i 245 miliardi di dollari con 273 milioni di unità  vendute.