Con FlipStart Windows in tasca

di |
logomacitynet696wide

Un laptop delle dimensioni di un PDA. Ecco l’€™idea di Vulcan che ha presentato un prototipo del dispositivo che dovrebbe rivoluzionare il modo di lavorare dei manager.

Un computer piccolo come un grosso PDA ma con un Windows standard. Ecco l’€™idea che sta cercando di perseguire Vulcan, una società  specializzata in idee innovative e guidata da Paul Allen, amico di Gates e tra i fondatori di Microsoft. Un prototipo di questo nuovo dispositivo che ha dimensioni davvero ridotte (14.8 x 10.1 x 2.6cm) e un peso di appena mezzo chilo è stato mostrato in questi giorni a Demo 2004 che si tiene in Arizona.

FlipStart, questo il nome del computer, risponde alle esigenze di chi ha necessità  di avere un computer di dimensioni ridottissime, più piccole di quelle di un tradizionale subnotebook, senza perdere compatibilità  con il software da ufficio. Dal punto di vista hardware FlipStart presenta un processore da 1 GHz (il cui produttore no è stato rivelato), una macchina fotografica integrata, uno schermo da 1024×600 pixel, chip d’€™accelerazione grafica da 8MB di memoria, HD da 30 GB, Wi-Fi opzionale, porta USB 2.0. La tastiera è di tipo tradizionale e il dispositivo è ‘€œalways on’€, ovvero sempre acceso. La chiusura del coperchio provoca la messa in stop della macchina.

Un dettaglio interessante è che una volta chiuso FlipStart può comunque essere utilizzato per controllare la posta e consultare la rubrica interna o per ascoltare musica. Sul retro è infatti presente un piccolo schermo LCD monocromatico e bottoni di controllo.

Vulcan, che non ha fatto sapere la data di rilascio del prodotto, ritiene che StartFlip potrà  costare quanto un subnotebook di fascia media.

flipstart windows in tasca