Con T-Mobile lo stesso accesso Wi-Fi viaggia in Europa e Usa

di |
logomacitynet696wide

Parte la prima sinergia di uno degli operatori di telefonia mobile e connettività  globali: la sussidiaria di Deutsche Telekom lancia un servizio di roaming tra le sue reti Wi-Fi sulle due sponde dell’Atlantico

Username, password e scheda Wi-Fi. Basta questo per i clienti di T-Mobile che si vogliono collegare a Internet senza fili e viaggiano tra Stati Uniti ed Europa.

L’azienda tedesca, sussidiaria del colosso delle telecomunicazioni Deutsche Telekom, ha infatti lanciato un servizi di connettività  sulle due sponde dell’Atlantico organizzato attraverso la rete delle società  che controlla in differenti paesi o nei quali è direttamente presente.

Si tratta di più di 4.100 hot spots negli Stati Uniti, mentre per il nostro lato dell’Atlantico parliamo di 700 hot spot in Austria, Repubblica Ceca, Germania, Olanda e Gran Bretagna.

Il servizio dell’azienda tedesca è basato sullo standard 802.11b, e il costo a seconda dei differenti piani tariffari può oscillare dai 10 dollari per un pass giornaliero fino ai 40 dollari al mese di un piano di abbonamento più ampio.

Il roaming non è però limitato al solo standard Wi-Fi per computer: T-Mobile infatti consentirà  di sfruttare anche altri due protocolli di comunicazione appartenenti alla telefonia, il Gprs e il Wcdma (Wideband Code Division Multiple Access) sfruttando le sempre più diffuse schede per la connessione bi o tri standard offerte anche dal primo operatore di telefonia mobile al mondo: Vodafone.