Con il nuovo iBook il club di Quartz Extreme è al completo

di |
logomacitynet696wide

Tra i vantaggi che offre il nuovo iBook, in prospettiva, c’è quello di poter sfruttare Quartz Extreme. Ora tutta la gamma in produzione è pronta per spingere Jaguar al massimo.

Grazie alla nuova scheda video anche l’iBook entra nel “club” di Quartz Extreme. Questa una delle buone notizie correlate al rilascio dell’aggiornamento, avvenuto oggi, del portatile di fascia bassa.

Il nuovo portatile, infatti, da oggi adotta una Radeon Mobility, una delle schede che Apple richiede per utilizzare il nuovo sistema di accelerazione video del desktop annunciato nei giorni scorsi e incluso in Jaguar, la prossima versione di Mac OS X ancora in corso di sviluppo.

Come noto, infatti, e come chiarito in maniera molto precisa da Apple, il requisito minimo di Quartz Extreme per affidare all’engine grafico OpenGL e alla scheda grafica 3D il rendering del desktop, scaricando il processore da compiti gravosi come il disegno delle finestre e le animazioni, è la disponibilità  di una scheda di ultima generazione. Per quanto riguarda le Nvidia, la GeForce2MX, oppure una GeForce3, GeForce4 Ti, GeForce4 o la più recente GeForce4MX. Tra le ATI, tutte le Radeon Radeon AGP, come quella (anche se in versione mobility) usata dall’iBook

L’adozione della Radeon sul portatile di fascia bassa fa dichiarare il “tutto al completo” nel club delle macchina che sono in grado di sfruttare Quartz Extreme. L’intera gamma di Apple desktop, dall’eMac fino al G4 dual GHz, già  da qualche mese usa schede o Radeon o GeForce4; ora con l’arrivo dell’iBook di nuova generazione si può dire la stessa cosa dei portatili.

L’unico handicap dell’iBook nel confronto del resto della gamma sono i 16 MB di Ram video invece dei 32 raccomandati per prestazioni ottimali. Questo lo potrebbe rendere meno agile di tutti gli altri desktop e portatili di Apple che ormai (eMac compreso) hanno schede con 32 MB di memoria video, ma lo abilita in ogni caso all’uso di Quartz Extreme.

A scanso di equivoci e di imprecisioni che continuano a circolare in rete è infine bene puntualizzare una volta per tutte che anche chi non ha una Radeon, una GeForce 2 MX o una GeForce4, pur non potendo usare Quartz Extreme, potrà  tranquillamente installare Jaguar.

Più semplicemente in presenza di una scheda video diversa e più datata, il nuovo Mac OS X continuerà  ad usare il processore per svolgere i compiti di disegno del Finder con prestazioni più modeste rispetto a quelle possibili ad una macchina in cui sarà  la scheda grafica a fare il lavoro di disegno delle finestre e a dettare le animazioni di cui è ricco il sistema operativo

Insomma, pensare che solo chi ha una scheda video Radeon o GeForce 2 o GeForce 3 o un GeForce 4 sarà  in grado di usare il nuovo sistema operativo è sbagliato.

Altrettanto sbagliato, almeno stando a quanto dice Apple, è credere che solo con 32 MB di Ram si avrà  accesso a Quartz Extreme. I 32 M di memoria video sono utili ad ottimizzare le prestazioni, ma l’unica condizione richiesta sono schede video della serie GeForce2MX, GeForce3, GeForce4 Ti, GeForce4 o GeForce4MX, per quello che riguarda Nvidia ATI: o una qualunque Radeon AGP.