Confermato: Apple aprirà  uno Store a Firenze e un secondo a Milano

di |
logomacitynet696wide

Apple pubblica nella ricerca personale una ricerca personale per un negozio in apertura a Firenze e conferma la voce raccolta da Macitynet a fine anno. Quasi una conferma anche per il negozio nel centro commerciale Fiordaliso.

Apple cerca personale per il negozio Apple di Firenze. La conferma che uno dei dieci negozi in arrivo in Italia entro fine 2011 sarà aperto nella città toscana è arrivata dal sito dedicato alle offerte di lavoro. Nessun cenno sulla locazione (ma Macitynet è in possesso di qualche indizio che sta cercando di verificare) con possibilità equamente distribuite tra centro commerciale e centro città.

Le prime voci su un Apple Store in toscana erano state raccolte da Macitynet in occasione dell’annuncio quasi ufficiale dello store di Bologna. Allora non c’era però la certezza che potesse essere a Firenze; il nome del capoluogo era emerso con buona probabilità solo a fine anno quando il capoluogo ci è stato menzionato esplicitamente da una fonte attendibile.

Nelle ricerche personale appare anche un’offerta per un nuovo negozio in apertura a Milano. Apple non dice dove sarà localizzato, ma quasi certamente si tratta del punto vendita del centro commerciale Fiordaliso, di cui sempre Macitynet ha parlato in dicembre. Meno probabile l’ipotesi che si tratti del negozio cui Apple punta in centro città e per il quale i tempi sembrano più lunghi.

Curiosamente per Bologna non ci sono ancora ricerche personale (che potrebbero arrivare però a breve). Qui i locali, come da alcuni documenti pubblici, con tanto di cifre messe nero su bianco, sottoposti alla nostra attenzione, sono già stati affittati, la buonuscita con Stefanel concordata e tutto è pronto per dare il via ai lavori. Un altro negozio, lo ricordiamo, è in programma Roma (probabile anche se non del tutto cerca, la collocazione in centro della Capitale) e un altro ancora nel Nord Est d’Italia. Per ora nessuna notizia su un Apple Store al sud Italia.

Grazie della segnalazione a Giuseppe Porzio.