Console, la guerra dei prezzi non si arresta

di |
logomacitynet696wide

Chi pensava che la guerra dei prezzi delle console potesse arrestarsi almeno per qualche settimana dopo i ribassi dei giorni scorsi si sbagliava. Nintendo rilancia e taglia sul mercato americano il prezzo del GameCube di 50$

Ormai non si può proprio fare a meno di parlare di guerra dei prezzi nelle console.
Dopo le mosse di Sony e Microsoft, che si stanno rincorrendo sul mercato abbassando in continuazione i coti delle proprie PS2 e X-BOX, entra in gioco anche Nintendo.
La società  Giapponese che ha appena lanciato il suo GameCube ha infatti annunciato in queste ore per il mercato americano un ribasso di 50$.
La mossa giunge inaspettata perchè Nintendo aveva già  attuato una scelta similare qualche settimana fa addirittura abbassando il prezzo annunciato qualche mese prima della presentazione ufficiale del GameCube sul mercato. Allora a quota 199$ la console di Nintendo era la più economica sul mercato e già  al di sotto delle speranze dei consumatori. In pochi si attendevano, quindi, che dopo poco più di un mese dalla disponibilità  Nintendo attuasse una nuova scelta in questo senso. Ma la pressione del mercato delle due concorrenti maggiori (che oltre al resto hanno anche un lettore DVD incorporato) è stata evidentemente giudicata troppo forte. Di qui la decisione di tagliare il listino.
La parità  a quota 199$ di tutte e tre le console, dunque, é durata poco più dello spazio di un week end. Ora la più economica è proprio il GameCube di Nintendo.