Corel, il peggio è dietro le spalle

di |
logomacitynet696wide

Il peggio per Corel è passato. Lo sostiene un documento della società  che prevede una crescita del fatturato per il prossimo anno fiscale. Ma per il profitto bisognerà  attendere il 2003.

Il peggio per Corel è passato. Se ne dicono certi i maggiori responsabili della società  che hanno stilato un rapporto di previsione in vista del prossimo anno.
Secondo il CEO Derek Burney e il responsabile delle operazioni finanziarie John Blaine la società  Canadese al momento ha “bilanci in ordine, riserve finanziarie e un piano strategico e si appresta ad entrare in una fase di crescita”
Secondo il documento Corel dovrebbe avere nel 2002 un fatturato tra i 170 e i 180 milioni di dollari, in aumento rispetto all’anno in corso anche se potrebbero esserci ancora delle perdite quantificabili intorno ai 23 milioni di dollari.
Corel si attende però che alcuni investimenti possano dischiudere la strada verso segmenti del mercato in forte crescita. Tra questi vengono segnalati l’acquisto di
Micrografx, Inc. e SoftQuad Software Ltd.
Corel al momento è una delle società  che ha maggiormente investito su MacOs X, sistema per il quale ha rilasciato una grande quantità  di prodotti carbonizzati. Recentemente Apple ha indicato proprio Corel come società  “modello” in fatto di fiducia sul nuovo Os.