Corel, niente MacWorld

di |
logomacitynet696wide

Corel non sarà  al MacWorld Expo. La decisione è di ieri “ed è stata presa per questioni di risparmio”, dice la società  Canadese. Brutto segnale, commenta qualcuno

Forse Corel sarà  anche attenta al mondo Mac e ben determinata a supportarne le sorti attraverso le applicazioni che ha acquistato da MetaCreations, ma la prima occasione per dimostrarlo l’ha fallita.La società  canadese ha infatti dichiarato ieri ufficialmente che non sarà  all’Expo di New York. “Si tratta di una decisione che abbiamo preso nell’ottica di taglio dei costi – ha detto a Maccentral la portavoce Meredith Dundas – guardando alla realtà  dei fatti dobbiamo focalizzare la nostra attenzione su eventi che si adeguano meglio a supportare il lancio di prodotti su cui puntiamo in maniera particolare”. Tra questi eventi ci sono il Seybold, LinuxWorld e il Comdex, ma non il MacWorld Expo. Questo nonostante la serie di prodotti in portafoglio con compatibilità  Mac sia davvero significativa.”Ce ne rendiamo conto – ha detto ancora la Dundas -, in ogni caso non si può dedurre da questa scelta che la piattaforma sia poco importante per noi o che stiamo per svendere i prodotti per Mac. Posso dirlo con certezza: non c’è alcuna spada di damocle che pende sulla loro testa”.Le acque, pessime, in cui vera finanziariamente Corel hanno recentemente indotto la società  a promettere tagli al personale e alle linee di prodotto. Secondo alcuni siti questo potrebbe significare a seconda dei piani del management la riduzione dell’offerta, lo smantellamento di alcuni settori o semplicemente lo stallo dello sviluppo di programmi non strategici, come accadde con Word Perfect. Corel da qualche settimana cerca di rassicurare che la linea di MetaCreations non corre questi rischi. Di ieri la notizia che Bryce verrà  aggiornato alla versione 4.1 entro l’estate. Ma la notizia che all’Expo, nonostante lo spazio prenotato, Corel non sarà  presente non fornisce molte rassicurazioni al proposito.