Cubase SX3 da Steinberg: l’evoluzione della creatività  musicale

di |
logomacitynet696wide

70 nuove funzioni implementate nella nuova versione tracui time stretching in tempo reale, più facile la creazione di arrangiamenti basati su pattern e il sistema di editing sugli eventi midi contemporaneamente a quelli audio e video. Il supporto a 64 bit solo per Windows, per Mac arriverà  con Tiger.

Ecco l’€™elenco delle principali funzionalità  implementate in Cubase SX 3:

– Audio Warp: Time Stretching e Pitch Shifting in tempo reale che offre nuove funzioni estese di editing e processamento audio,  compreso il supporto per i file ACID: i loop si adattano automaticamente al tempo del progetto; i file audio possono seguire le variazioni di tempo in tempo reale.

– Funzione Play Order Track intuitiva per arrangiamenti basati su pattern che permettono di raggiungere altissimi livelli di intervento creativo sulle parti musicali. Possibilità  di dividere i  brani in sezioni, per poi ri-arrangiarli ‘€œal volo’€. Si possono confrontare versioni alternative dei singoli brani e poi convertirle nuovamente in forma lineare per il mixdown e il mastering.

– Nuovissimo Inplace Editor che supporta un editing diretto ultra-veloce degli eventi MIDI dall’€™interno della pagina del progetto. Possibilità  di editing degli eventi MIDI contestualmente agli eventi audio o video.

– Nuove mappe e pannelli per i dispositivi  MIDI che supportano un accesso diretto a dispositivi MIDI esterni con pannelli di editing grafici ridefinibili dall’€™utente. Possibilità  di importare le VST Mixer Map o di creare dei pannelli di editing  personalizzati, anche per l’€™inspector della Traccia o per la striscia di canale del mixer.

– Aree di lavoro definibili dall’€™utente (workspace, layout di finestre) che consentono di riorganizzare il desktop. Si può creare e salvare un’€™area di lavoro separata per ogni step del processo di produzione, passare da un’€™area di lavoro all’€™altra,  come se si lavorasse su più computer o monitor.

– Studio Connections con supporto ‘€œTotal Recall’€ (integrazione opzionale di Yamaha Studio Manager 2). Il primo passo verso una nuova dimensione dell’€™integrazione software/hardware. Questo sistema di editing modulare permette di creare un solido ponte di passaggio tra lo studio virtuale e lo studio fisico. L’€™apertura di un progetto permette di richiamare l’€™intero setup di uno studio in pochi secondi.

– Plugin di effetti esterni consentono un’€™integrazione diretta tra processori di effetti hardware esterni all’€™interno del mixer audio VST. Si può usare tutto l’€™outboard hardware come dei normali plugin ‘€“ con anche la compensazione automatica del delay.

– Funzione estesa di Freeze per gli stumenti virtuali e le tracce audio con una nuova flessibilità  estesa e prestazioni avanzate. Possibilità  di utilizzare il Freeze sui virtual instrument con o senza effetti in insert, per poi liberare automaticamente lo strumento per avere più RAM a disposizione. Il Freeze delle tracce audio con gli effetti in insert permette di liberare ulteriormente le prestazioni della CPU.

– Nuovi inviluppi di Volume basati sulle parti per un controllo diretto delle dinamiche. Possibilità  di fissare eventuali errori di livello ‘€œal volo’€ senza perdere le tracce di automazione, per poi spostare gli eventi con i loro inviluppi di volume.

– Codifica con i colori ridefinibile dall’€™utente per le tracce e i canali del mixer VST che consente una maggiore chiarezza e una migliore orientazione ‘€“ specialmente in progetti più complessi.

Cubase SX3 è stato mostrato all’Apple Expo di Parigi ed è disponibile a partire dal 6 Settembre 2004 ed ha un prezzo di listino al pubblico di 699.00 euro + IVA.

Maggiori informazioni sul sito del distributore italiano:Midiware

cubase sx 3