Da AppleShare IP a MacOS X Server: facile ma senza sconti?

di |
logomacitynet696wide

Apple promuove la migrazione degli utenti dai suoi servizi di rete gestiti con Apple Share IP al nuovo software per Server con documenti PDF e utility per facilitare l’operazione ma a quanto pare non ci saranno sconti o promozioni.

Il nuovo Mac OX Server e’ senza dubbio uno dei piu’ grandi passi in avanti di Apple verso la gestione di reti Intranet e Extranet e rivoluzionera’ senza dubbio l’immagine che gli utenti, anche i piu’ diffidenti, hanno del software prodotto a Cupertino: abbinare la potenza di Unix, l’interfaccia semplice e chiara di MacOS alla facilita’ di configurazione e di gestione che da sempre ha caratterizzato i servizi di rete Apple, permettera’ di ricredersi anche a chi crede che Windows 2000 o Linux siano le migliori soluzioni sul mercato.

Purtroppo non ci risultano al momento offerte particolari per chi ha da sempre utilizzato ASIP per la gestione della sua rete quindi i costi per l’aggiornamento saranno da affrontare nella loro interezza.
C’e’ da dire che per MacOS X server il prezzo da pagare e’ relativamente basso visto che per una configurazione da 10 Client si pagano 499$ – 1050.000 L. e per un numero illimitato di Client 999$ – 2.100.000 L.
Gli sconti per il mercato educational sono notevoli visto che in pratica i prezzi si dimezzano.

Ma quali sono i servizi messi a disposizione?

* Condivisione su IP di archivi e servizi di stampa con client Macintosh, Windows, UNIX, e Linux.
* Servizi di rete come filtri IP, DHCP, DNS e SLP
* Servizi per la gestione di Workgroup come NetBoot e Macintosh Manager 2
* Servizi di Directory e integrazione con NetInfo e LDAP
* Server Web Apache
* QuickTime Streaming Server
* Possibilita’ di installere servizi WebObjects 5
* Gestione Mail (SMTP, POP, IMAP)
* WebDAV
* SSL
* PHP
* MySQL
* Pagine JavaServer
* Java Servlets
* Perl
* Mac CGI
* Caching Web Proxy

Sulle macchine piu’ recenti il software e’ in grado di riavviare il sistema nela malaugurato caso che avvenga un freeze totale del mac e tutto senza accessori aggiuntivi, se invece uno dei singoli servizi ha un malfunzionanento MacOS X server e’ in grado di “killare” l’applicazione e di farla ripartire automaticamente.

Sicuramente si tratta di una serie di facilities che rendono il prodotto completo e conveniente ma un occhio di riguardo con un qualche sconto ai clienti affezionati di ASIP forse sarebbe stato consigliabile….

Per maggiori informazioni sulle capacita’ del software e’ bene dare un’occhiata all’interessante guida in PDF (in inglese) per gli amministratori che fornisce una oveview completa delle novita’ e soprattutto della facilita’ di configurazione e gestione dei servizi.