Da IBM un chip per il wireless da salotto

di |
logomacitynet696wide

IBM annuncia un processore che eliminerà  i cavi dagli impianti di home theatre. Velocità  (per ora) fino a 600 Mbps.

IBM ha presentato un nuovo chip, ancora in corso di sviluppo, che potrebbe portare alla fine dei cavi nell’ambito del video domestico. Il processore è in grado di passare video ad alta definizione con una velocità  di 600 Mbps ad una distanza di 5/10 metri, l’ideale per connettere un DVD al televisore o anche un sistema ad alta fedeltà  con gli altoparlanti.

Il processore si affianca, ma non concorre, con quelli UWB. I chip Ultra Wide Band sono studiati per connettere periferiche e non superano i 480 Mbps a tre metri di distanza e che scende se i dispositivi vengono allontanati uno dall’altro. Il prodotto di IBM, essendo dedicato al salotto, non presenta questo tipo di problema: la velocità  di trasmissione è la stessa nel raggio d’azione del processore.

IBM ha basato il chip sulla tecnologia 802.15.3c, supportata dal Task Group 3 il cui obbiettivo è di portare la velocità  wireless fino a 2 Gbps. Lo stesso traguardo se lo pone IBM che ha giù iniziato a produrre i chip per consentire ad eventuali clienti di valutarne la qualità  e l’efficienza.