Da PCI-X a AGP 8X, le novità  che mettono il turbo

di |
logomacitynet696wide

Nei nuovi G5 non c’è solo il PPC 970, ma anche tante altre novità  che come il processore consentiranno alle nuove macchine di andare più veloce del vento. Vediamole una per una

Da notare che l’attuale bus del Mac non supera 1 GByte/secondo

Hypertransport contribuisce anche alla semplificazione delle schede madri, riducendo il numero dei bus fornendo una connessione standardizzata che a sua volta contribuisce a diminuire i costi.

Grazie ad Hypertransport la velocità  con cui i dati passeranno da un punto all’altro della scheda e da un chip all’altro incrementerà  in maniera considerevole contribuendo in maniera sostanziale alle prestazioni del sistema.

AGP 8X
AGP 8x è il degno complemento di una “trimurti” di standard tutti innovativi. Si tratta, infatti, dell’ultima implementazione del noto standard AGP (Advanced Graphic Port) che Apple ha adottato solo un paio di anni fa al posto di sistemi più obsoleti.

La velocità  di AGP 8x è esattamente doppia rispetto a quella di AGP 4x in uso oggi. IL transfer rate passa a 2,122 MB/secondo e la velocità  in MHz è di 533 invece che di 266 MHz.

AGP 8X dovrebbe essere anche l’ultima implementazione dello standard. Nei progetti di Intel, che l’ha promosso fin dall a metà  degli anni ’90 il suo posto verrà  preso da PCI Express.

Con l’adozione di AGP 8X i nuovi G5 saranno in grado di utilizzare le schede grafiche più avanzate, sfruttando a fondo le loro prestazioni e fornendo velocità  in compiti intensivi dal punto di vista grafico (come nei giochi) prestazioni al livello.