Da Sony l’iBook killer?

di |
logomacitynet696wide

Sony conferma: “useremo Crusoe su Vaio” che con basso consumo e una telecamera integrata potrebbe essere una minaccia per iBook.

Sony conferma: “useremo i chip di Transmeta in future versioni dei nostri portatili Vaio”.
L’annuncio ufficiale di quanto trapelato nei giorni scorsi e riportato ieri anche dal nostro sito arriva direttamente dal Giappone da dove si precisa che la scelta di utilizzare i nuovi processori Crusoe è determinata da alcuni fattori strategici che conferiranno un vantaggio consistente in termini di risparmio di batterie e di nuove funzionalità .
“Il nuovo Vaio C1 – ha dichiarato un portavoce di Sony – utilizzerà  il processore Crusoe. Il chip si adatta molto bene ai nostri progetti per l’evoluzione del portatile. C1 sarà  in vendita entro la fine dell’anno e avrà  caratteristiche innovative. Si tratterà  del più piccolo dei Vaio e sarà  dotato di una telecamera CCD incorporata”. La dotazione della telecamera, che presumibilmente drenerà  molta energia dalla batteria, è stato uno dei fattori determinanti nella scelta del processore di Transmeta. Come noto Crusoe pur non essendo così potente come i tradizionali processori PC (per effetto del processo di emulazione delle istruzioni dei codici di x86), consuma molto meno. Non è forse improbabile pensare che il nuovo portatile potrebbe essere un pericolo per il mercato di iBook.
C1 dovrebbe essere per ora l’unico computer del colosso Giapponese ad utilizzare Crusoe. Sony ha infatti dichiarato che per ora non intende adottare i chip anche sugli altri modelli della fortunata serie Vaio. Ma per Crusoe non sembrano mancare gli sbocchi di mercato. IBM, Gateway, America On Line, Hitachi, Fujitsu hanno tutti dichiarato di essere intenzionati ad adottare i prodotti di Transmeta in prodotti futuri.