Dell, prosegue la caccia al mondo dei tascabili

di |
logomacitynet696wide

I dirigenti di Dell non negano un crescente interesse per i dispositivi portatili con schermi da 4″, 8″, 10″ e 12″. Dell potrebbe valutare progettazione e disegno realizzato da terze parti. I tascabili giudicati come “complementari per le piccole e medie aziende” rispetto ai computer con fattore di forma tradizionale.

Le indiscrezioni sull’ingresso-ritorno di Dell nel settore dei tascabili non si contano e si ripetono con puntualità  almeno una volta al mese dall’inizio dell’anno. Ancora una volta in assenza di comunicazioni e annunci ufficiali, questa volta le intenzioni di Dell arrivano direttamente dai dirigenti del costruttore di Round Rock, Texas, rilasciate durante un incontro avvenuto con gli analisti di Wall Street. Presenti all’evento Ron Garriques, presidente consumer business e Steve Felice presidente della sezione SMB.

I due dirigenti non hanno annunciato nuovi dispositivi e date di presentazione, semplicemente non hanno negato una affermazione diretta che un analista ha rivolto ai due dirigenti, indicando un possibile rientro di Dell nel settore dei tascabile. Anzi, rispondendo e precisando i due dirigenti hanno indicato la possibilità  da parte di Dell di apporre il proprio logo su di un dispositivo disegnato e progettato da terzi. L’operazione avrebbe senso per Dell che in questo modo sarebbe in grado di completare la propria offerta con computer di ridotte dimensioni, sempre più visti come sistemi complementari rispetto ai computer desktop e notebook con form factor tradizionale.

Un altro indizio verso dispositivi inevitabilmente connessi arriva direttamente da Garriques: in una slide mostrata dal dirigente i canali distributivi indicati per i prodotti Dell erano quattro: diretto ai consumatori, attraverso il retail, mediante distributori e, infine, la commercializzazione diretta tramite gli operatori telefonici mobile, come per esempio AT&T, T-Mobile e Verizon.