Dell: una taglia sull’iPod

di |
logomacitynet696wide

100$ di rimborso a tutti coloro che comprano un riproduttore musicale di Dell da 15 GB e portano in cambio un iPod. La casa di Round Rock cerca di combattere Cupertino a suon di sconti, ma in molti credono che non sarà  sufficiente a scalfire la supremazia di Apple.

100$ di rimborso a tutti coloro che portano un iPod quando comprando un riproduttore digitale DJ. A lanciare l’idea di quella che qualche giornale, non senza un tocco di originalità , ha definito una “taglia” sul player musicale di Apple, è Dell.

Il rimborso che la società  di Round Rock presenta come un “riciclo”, nasce sulla scorta della società  di Round Rock di accelerare le vendite del suo juke box. “Pensiamo in questo modo – dice un portavoce di Dell – di incrementare la percezione su quanto in più possiamo offrire rispetto alla concorrenza e in particolare da chi è percepito come il leader del mercato”.

Lo sconto di 100$ viene praticato sul modello da 15 GB del player che costa 199$ sul mercato americano. Il che significa che con un rimborso di 100$ si avrà  diritto ad un acquisto ad un prezzo di appena 99$.

In realtà  appare piuttosto chiaro come l’offerta sia più che altro una provocazione. Ben difficilmente chi ha speso 299$ per un iPod da 15 GB vorrà  spenderne altre 99 per un Dell quando, magari, avrà  già  anche comprato diverse decine se non centinaia di canzoni che non possono essere riprodotte sul DJ. Al di là  dei costi della migrazione un peso anche più rilevante potrebbe averlo l’immagine di iPod che rappresenta qualche cosa di più e di diverso rispetto ad un semplice riproduttore di musica digitale. In molti ambienti iPod è uno status simbol, una categoria di vita e un modo per distinguersi, quello che il DJ di Dell, pur con qualche punto a suo favore (come la durata della batteria e un prezzo aggressivo) fino ad oggi non è e ben difficilmente sarà .