Dischi fissi: prezzi in salita per le conseguenze del disastro in Giappone

di |
logomacitynet696wide

I prezzi dei dischi fissi potrebbero aumentare dal 5% fino al 10% per le conseguenze del disastro in Giappone. La previsione arriva dagli addetti ai lavori orientali ed è riportata da DigiTimes: il rialzo dei prezzi dovuto alla sospensione della produzione in alcuni stabilimenti di Texas Instruments dedicati ai controller dei motori di rotazione.

I prezzi dei dischi fissi potrebbero aumentare dal 5% fino al 10% nel trimestre corrente per le conseguenze del disastro in Giappone. La previsione arriva dagli addetti ai lavori orientali ed è riportata da DigiTimes: secondo il sito web di Taiwan i prezzi degli HD nei canali di distribuzione sarebbero già aumentati per una percentuale compresa tra il 10 e il 15%.

L’impennata dei prezzi dei dischi fissi deriva dalla carenza di controller per i motori di rotazione, in particolare per la sospensione della produzione in tre stabilimenti di Texas Instruments danneggiati dal terremoto in Giappone. Si prevede che Texas Instruments, che insieme a ST Microelectronics è uno dei principali costruttori di controller per i motori di rotazione, potrà riprendere produzione e rifornimenti solamente nel mese di settembre.