Dischi fissi Seagate, seri problemi in quelli usati dai vecchi MacBook?

di |
logomacitynet696wide

Secondo una società  britannica per il recupero dati, alcuni modelli di MacBook userebbero dei dischi fissi Seagate con gravi difetti costruttivi. Rischio perdita dei dati.

C’€™è un grave difetto costruttivo in alcuni modelli dei dischi Seagate usati dai MacBook? Secondo Retrodata, una società  britannica specializzata nel recupero dei dati da dischi fissi danneggiati la risposta sarebbe sì e il rischio di perdere tutto il contenuto dell’€™HD sarebbe molto alto.

I drive colpiti dal problema sarebbero i modelli ST96812AS e ST98823AS, con firmware 7.01, dischi da 60 e 80 GB normalmente usati, come accennato, in alcuni vecchi modelli di MacBook e prodotti in Cina; secondo Retrodata chi avrebbe uno di questi drive (cosa che si può verificare usando il System Profiler nella sezione ATA Seriale) farebbe bene a fare un costante back up di tutti i dati. La società  britannica incolpa un problema di qualità  del disco fisso; le testine in alcuni casi tenderebbero a distaccarsi e a graffiare la superficie dell’€™HD (vedi foto) provocando gravi danni al contenuto. In qualche caso si può ancora avviare la macchina e recuperare una parte del contenuto, in altri casi il disco non sarebbe più riparabile.

Quale sia la portata del problema, quanti dischi di questo tipo sarebbe stati installati nei MacBook, quanti sarebbero afflitti dal bug, non è dato di sapere. Retrodata sostiene di avere rilevato problemi con questo tipo di dischi dalle 20 alle 30 volte superiori a quelli di altri dischi fissi.

Un controllo sul forum di Apple permette di trovare alcuni topic (come questo) dove si parla di problemi al disco fisso ma non pare di essere di fronte ad una epidemia come si sarebbe tentati di dedurre dalle informazioni diffuse da Retrodata.

Apple non ha risposto direttamente alle richieste di chiarimenti in materia, Seagate precisa che sta indagando per verificare le affermazioni di Retrodata.