Djay per Mac si potenzia con la versione 4 in offerta speciale

di |
Il look notturno con in evidenza in basso a sinistra le playlist di iTunes con cui interagire

Conn la versione 4 appena lanciata Algodiddm ha inserito tante novità che fanno fare al software per il mixing live un grosso salto di qualità e di prestazioni con un nuovo motore audio che comprende scratch di precisione, integrazione iCloud, Audio FX, Midi Learn ma soprattuto capacità di combinare tracce adattando non solo tempi ma anche tonalità ed inserire effetti istantanei o modulabili interattivamente con interfaccia touch. In offerta di rilancio a 15.99 Euro su Mac app Store.

Creato esclusivamente per Mac, djay si integra facilmente alla tua libreria iTunes e trasforma Mac in un vero e proprio impianto per DJ. 

Ecco le caratteristiche base:
– Facile integrazione di iTunes
– Interfaccia drag-and-drop semplice da utilizzare
– Automixaggio, sincronizzazione BPM e rilevamento automatico del ritmo e delle battute
– Microfono con effetti eco e pitch
– Ascolto in anteprima dei brani in cuffia (interfaccia audio USB)
– Effetti audio: Speed Change, Reverse, Time-Stretching, Pitch-Shifting, Echo, Reverb, Audio Units e molto altro ancora
– Registra mixaggi per podcast, proiezione di diapositive e mixtape
– Esporta la cronologia dei brani riprodotti come playlist di iTunes o come PDF
– MIDI learn
– Supporto per interfacce audio esterne e controller (MIDI, USB, Firewire)
– Supporta tutti i principali formati audio quali MP3, AAC, WAV, AIFF, CD audio e i brani acquistati presso l’iTunes Music Store- Pieno appoggio multitouch: usa il tuo mouse o il tuo trackpad per mixare e scratchare

Ma con la versione 4 appena lanciata lo sviluppatore ha inserito tante novità che fanno fare al software un grosso salto di qualità e di prestazioni con un nuovo motore audio che comprende scratch di precisione, integrazione iCloud, Audio FX, Midi Learn.

Ecco tutte le novità:

– interfaccia con singola finestra ridisegnata
– Visual Waveforms (forme d’onda visualizzate)
– Harmonic Match (individuazione della tonalità e adattamento)
– Nuovi effetti audio – Audio FX: Gate, Flanger, Phaser, Reverb, Echo, Filter (Low Pass + High Pass)
– Effetti instantanei – Instant FX: Absorb, Drift, Sway, Crush, Punch, Twist
– PAD FX Multi-touch
– Nuovo campionatore incluso (con libreria di campionamenti inclusi di qualità)
– Nuove modalità di Loop: Bounce looping
– Integrazione iCloud
– Organizzatore di registration con anteprima istantanea
– Nuova libreria musicale con modalità di visualizzazione dark/light per adattarsi agli ambienti d’uso
– Nuovo motore audio con key-lock di qualità, scratching a bassa latenza
– Nuovo motore grafico OpenGL
– Nuovo controllo Auto-Gain/Audio Normalize basato sullo standard Loudness Recommendation EBU R128
– Supporto MIDI migliorato con Midi Learn e controllo con wheel
– Miglioramento dell’hardware audio con opzioni di configurazione: Split Output Mode e possibilità di disabilatere il microfono
– Controllo Multi-touch migliorato
– Enhanced preferences (e.g. option to adjust start and stop break of turntable individually)+
– Improved fullscreen mode
– Completa integrazione con la libreria iTunes: lista playlist, storia delle selezioni integrata, scelta per tonalità e configurazione istantanea delle colonne con ctrl-click

DJay 4.0 è in offerta di lancio a metà prezzo (15.99 Euro) per festeggiare l’arrivo della nuova versione. Per chi ha acquistato il software prima dell’arrivo di Mac  OS X 10.6.6 probabilmente l’opzione più conveniente, piuttosto che l’upgrade, è il riacquisto tramite Mac App store.

E’ un software che consigliamo sia ai professionisti (che potranno utilizzarlo anche in abbinamento a strumenti e accessori Pro) sia a chi vuole semplicemente divertirsi con la propria musica.

Qui sotto alcune schermate dell’applicazione all’opera.