EPA Energy Star: in arrivo regole più severe per i consumi dei monitor

di |
logomacitynet696wide

L’EPA rilascerà  nel mese di ottobre le specifiche versione 5.0 più severe per i consumi di energia dei monitor. Per ottenere il nuovo “bollino” Energy Star gli schermi devono consumare circa il 20% in meno: al momento solo il 25% degli schermi in circolazione è compatibile con le nuove specifiche.

L’agenzia governativa statunitense EPA, dalle iniziali di Environmental Protection Agency ha in programma il rilascio delle nuove specifiche Energy Star versione 5.0 per il prossimo mese di ottobre. Per ottenere il nuovo bollino Energy Star gli schermi devono mediamente consumare il 20% in meno di energia rispetto alle specifiche EPA attualmente in vigore.

Oggi un monitor da 19 pollici da 1280×1024, pari a 1,3 megapixel, può portare il bollino Energy Star se offre un assorbimento massimo di corrente inferiore ai 36,4 Watt. Con le nuove specifiche 5.0 in arrivo a ottobre il consumo per un monitor identico deve risultare inferiore a 22,8 Watt. Così mentre oggi circa il 45% dei monitor in commercio rientra nelle specifiche correnti, con la versione 5.0 solo il 25% dei monitor potrà  riportare il bollino EPA Energy Star.

Ricordiamo che le specifiche EPA non sono obbligatorie per i costruttori, ma negli Stati Uniti sono un requisito indispensabile per poter vendere schermi alle amministrazioni pubbliche e governative. La riduzione del consumo elettrico massimo è stata adottata dall’EPA tenendo anche in considerazione le ultime evoluzioni tecnologiche come l’adozione sempre più estesa dell’illuminazione LED in sostituzione delle lampade fluorescenti, nuove pellicole di rivestimento e soluzioni in grado di re-indirizzare la luce riflessa internamente negli schermi.