Ellison e le leggende di Internet

di |
logomacitynet696wide

C’é chi l’aveva visto precipitare in aereo, chi sfidare a duello Bill Gates e chi in giro con Elvis Presley. Per tutti non era più alla guida di Oracle. Non era così, ma qualcuno degli investitori ci ha creduto.

Secondo qualcuno era semplicemente sparito dalla circolazione, secondo altri si era ritirato in meditazione, per altri si era schiantato con il suo Siae Marchetti S211, un jet militare da addestramento biposto che l’eccentrico miliardario usa come normale mezzo di spostamento, precipitando nel parcheggio della sua villa in stile giapponese. Ma il vertice della fantasia l’ha forse raggiunto chi ha riferito che Ellison era morto nel corso di un combattimento a duello con Bill Gates sulle pendici del monte Rainer. Improbabili, impossibili e anche folli che fossero le voci sorte tra giovedì e venerdì sul destino di Larry Ellison hanno comunque avuto l’effetto di scuotere i listini e far ondeggiare a lungo il titolo azionario.
Il tutto ha preso il via da dalla voce che a capo di Oracle non c’era più lui, Larry “Ellison, il più irriverente, linguacciuto e narcisista tra i top managers dell’era digitale. Ovviamente non era vero, ma la notizia che Oracle non ha smentito immediatamente, si é diffusa come un incendio nel sottobosco secco dell’estate generando le ipotesi più improbabili nelle chat room, sulle mailing list e nei newsgroups. I grandi investitori non hanno abboccato e per la maggior parte sono rimasti sulle loro posizioni, ma i piccoli azionisti non hanno perso tempo vendendo le loro quote che hanno finito per incidere sul titolo prima che l’ufficio stampa di Oracle intervenisse. “Ellison e Henley (quest’ultimo CFO di Oracle) sono al loro posto e non potrebbero essere più impegnati nella conduzione della società  di quanto non lo siano ora”. Questo è bastato per fare recuperare il titolo, almeno fino alla chiusura di venerdì.
Oggi ORCL perde invece cospicuamente sul Nasdaq. A pesare, più che una nuova voce che vorrebbe Ellison impegnato in spassose vacanze con Jim Morrison e Elvis Presley, le incertezze su alcune delle scelte della società , al cui interno pare si avvicini la resa dei conti tra due diverse linee strategiche.