Eminem e Apple cercano l’accordo

di |
logomacitynet696wide

Apple e il cantante Eminem stanno cercando una mediazione per risolvere il caso della canzone utilizzata per lo spot di iPod e iTunes. Processo differito a fine 2005.

Scivola di diversi mesi il momento in cui Apple ed Eminem si vedranno in tribunale. I legali del cantante rap di Detroit hanno comunicato nei giorni scorsi al giudice Anna Diggs Taylor di voler differire il processo nel quale Apple dovrà  difendersi dall’avere usato contro la volontà  di Eminem una sua canzone per pubblicizzare iPod e iTunes Music Store.

Secondo quanto riferisce Detroit News la ragione della richiesta risiederebbe nei colloqui che stanno intercorrendo tra le parti, alla ricerca di una mediazione. “Le due parti – si legge nei documenti presentati al tribunale – hanno espresso interesse a continuare il confronto extragiudiziale, anche se fino a oggi non hanno raggiunto alcun accordo”.

La querelle è iniziata alcuni mesi fa quando Apple ha fatto apparire sul suo sito e in alcuni spot pubblicitari su MTV un ragazzino che cantava “a cappella” la canzone “Lose Yourself”. Secondo quanto sostenuto dai legali di “Eight Mile Style”, la casa discografica di Eminem, Cupertino non aveva mai ottenuto il permesso per usare quella canzone e sapeva benissimo, perchè le era stato comunicato, che non poteva farlo. Di qui la richiesta di danni per milioni di dollari. A sua volta Apple si è giustificata affermando che lo spot è stato usato pochissimo e che la canzone non era stata ancora coperta dal copyright quando essa è finita nella pubblicità  di Apple.

Successivamente la causa era stata limitata alla sola infrazione dei diritti d’autore (abbandonando altri due capi d’imputazione) ma questa ha proseguito la sua strada lastricata da carte bollate e, a tutt’oggi, non si è ancora risolta.

In base alle richieste degli avvocati di Eminem (che vende regolarmente su iTunes Music Store le sue canzoni) il processo, che doveva essere celebrato a partire dal primo dicembre, non comincerà  ora prima degli ultimi mesi del 2005, un tempo sufficiente a capire se davvero le due parti sono in grado di trovare un accordo.