Enhanced Press, l’editoria visuale del nuovo millennio su iPhone e touch

di |
logomacitynet696wide

Su iPhone e iPod touch stanno per sbarcare le storie visuali di Enhanced Press: fumetti ed edizioni illustrate interattive in un progetto che vuole cambiare la scena dell’editoria su App Store. Ecco il piano che conta su partner di prestigio, idee innovative e sullo sfruttamento di una piattaforma che ha potenzialità ancora non del tutto sfruttate.

Enhanced Press, letteralmente “stampa avanzata”. Il nome del progetto con cui Visual Creative Studio sta lavorando, dice già  molto della filosofia e dei fini che esso si prefigge: creare una editoria di nuova generazione. I dettagli dell’iniziativa, annunciata oggi, arrivano, invece, da un comunicato stampa dal quale si coglie tutto il resto.

Nata per “gemmazione” da Visual Creative Studio, la realtà  italiana di cui è art director Alessandro Risuleo, noto al pubblico per A Separate World, uno dei primi fumetti per iPhone e iPod touch, Enhanced Press ha lo scopo di imprimere una svolta al mondo delle pubblicazioni elettroniche, sfruttando tutte le potenzialità  dei dispositivi tascabili della Mela, partendo da contenuti e storie sia inediti che già  esistenti ma rivisitati e modificati con una serie di aggiunte tecnologiche, audio, video ed elementi di interattività . Il piano, ambizioso, è quello in sostanza di creare una casa editrice per libri illustrati elettronici e fumetti in particolare, ma in chiave multimediale.

«Il nostro traguardo – spiega lo stesso Alessandro Risuleo a Macitynet – è in effetti quello di dare il via ad un lavoro che ci condurrà  a creare una nuova generazione di volumetti digitali. Chi ha visto A Separate World ha già  avuto un assaggio di quel di cui stiamo parlando, ma Enhanced Press porta al prossimo livello questo concetto puntando sia a “rimasterizzare” in digitale storie già  esistenti, sia a crearne di nuove. In tutti e due i casi gli elementi distintivi saranno l’interattività  e, a seconda della tipologia dei progetti, l’abbondanza di immagini, suoni, e video».

Farete, dunque, un passo verso il mondo ludico? «Direi di no, teniamo a mantenerci distanti dalle classiche funzioni dei giochi. Il nostro prodotto avrà  le caratteristiche di una vera e propria pubblicazione editoriale ma tecnologicamente avanzata. Con questo non pensiamo neppure di spostarci sull’altro fronte e fare libri elettronici imperniati sul testo; i nostri prodotti saranno essenzialmente basati sulle immagini. I fumetti saranno il nostro punto di partenza; si tratta di opere sicuramente adatte ad essere trasformate in un prodotto Enhanced Press. Il puro adattamento di un qualunque testo da leggere con un banale “reader” non rientra nei nostri piani, in quanto sarebbe, secondo noi, come continuare a produrre film muti e in bianco e nero quando il progresso rende possibile suoni spaziali con il surround, visione 3D o inquadrature raffinate con telecamere ultramoderne. Forse qualcosa nella piattaforma cambierà , specialmente dopo l’uscita del tanto agognato tablet, ma per ora i nostri prodotti sono pensati per le caratteristiche dell’iPhone ed è per questo che un uso eccessivo di testo nelle pubblicazioni non ci convince»

Enhanced Press partirà  con la riedizione di “storie” cartacee. Il prossimo prodotto dopo A Separate World avrà  come protagonisti le Sturmtruppen, l’esercito sgangherato, disegnato da una delle matite più creative d’Italia, Bonvi.L’applicazione che non poteva chiamarsi altro che iSturm è già  quasi pronta in tre volumetti elettronici.

In cantiere e quasi pronto per il lancio c’è anche il debutto di iFiction, un progetto realizzato in accordo con la casa editrice Lancio, la maggiore realtà  nel campo dei fotoromanzi in Italia. «iFiction – si legge sul sito di Enhanced Press – è pensata come un’avventura attraverso immagini fotografiche, un mezzo di comunicazione con caratteristiche simili a quelle di altri mezzi, dai quali tuttavia si distingue sostanzialmente perché interagisce con più sensi (tatto, udito e vista) nonostante la storia sia raccontata per immagini”. Il primo lavoro in collaborazione Lancio sarà  A Love Gift, distribuito gratuitamente su App Store. Successivamente arriveranno nuove puntate (una ogni 15 giorni) a pagamento. Da maggio 2010, poi, le storie saranno “iPhone native”, ovvero non più trasformate artisticamente per il prodotto, ma già  pensate e prodotte strizzando un occhio alle potenzialità  dei tascabili touch di Apple.

Obbiettivi ambiziosi, partner significativi e un piano complesso. Sembra davvero che Visual Creative Studio voglia materializzare piccola rivoluzione in linea con la visionarietà  dell’intero sistema iPhone e aprire App Store a nuove dimensioni…«Ci rendiamo conto dello spessore del progetto – chiude Alessandro Risuleo – ma secondo noi vale la pena di provarci. Siamo sicuri che iPhone e iPod touch sono in tasca anche a molte persone che vorrebbero usare il loro dispositivo per qualche cosa che si distingua per qualità  e dimostrare a sé stessi e alle persone a cui tengono che su App Store non ci sono solo applicazioni per le flatulenze in digitale, donne in bikini o signori che accompagnano la loro digestione con colonna sonora ad hoc»