Filemaker Pro 9 la grande guida: intervista agli autori

di |
logomacitynet696wide

Il libro di cui vogliamo parlarvi ha una genesi molto particolare: di solito ci immaginiamo il redattore di testi tecnici impegnato nel suo studio a gestire solitario la stesura dl un tomo e a rifinire il suo lavoro al massimo con un grafico esterno….
“Filemaker PRO 9, la grande guida”, ha avuto una genesi del tutto diversa ed è il frutto del lavoro combinato di diversi sviluppatori esperti che hanno deciso di unirsi per realizzare un lavoro “corale”.
Macitynet si fa spiegare tutto da Riccardo Albieri che fa parte della schiera degli autori di questo manuale.

Macitynet:
Riccardo puoi spiegare ai nostri lettori come è nata l’idea di “FileMaker Pro 9, la grande guida”?

Riccardo:
Beh, in effetti il libro nasce dal desiderio di mettere a disposizione del lettore la nostra esperienza di sviluppatori, quindi persone quotidianamente a contatto con FileMaker nei più disparati ambiti lavorativi
La verve di Maurizio Giordani (channel sales manager di FileMaker italia) ha fatto il resto

L’obiettivo che ci siamo posti è stato quello di fornire al lettore un complemento alla documentazione e alla guida in linea.
Per questo motivo abbiamo affrontato diffusamente temi quali la modellazione dati, i modelli relazionali e la sicurezza, ma anche casi pratici come la realizzazione di un applicativo di fatturazione, un modello di separazione dati interfaccia e altri argomenti ispirati dal nostro lavoro di tutti i giorni.
In fin dei conti, sommando i nostri anni di militanza, arriviamo a quasi mezzo secolo di lavoro con FileMaker

Macitynet:
Il nucleo degli autori da chi e’ composto? quanti siete? e come vi siete conosciuti?

Riccardo:
Il nucleo è quello di FileMaker Workshop (www.fmws.it) una struttura mirata alla formazione FileMaker che abbiamo messo in piedi circa due anni fa.
Il team comprende Marco Consigliere (moderatore della celebre mailing list fmp-ita e titolare di www.fmp.it), Vincenzo Gentile (kindvision) e Giulio Villani (Sinapsistudio) e il sottoscritto (morninger).

Ci siamo conosciuti molti anni orsono, grazie alle frequentazioni sulla lista [lista di discussione fmp-ita].
Quando ci siamo resi conto che, oltre ad avere una passione in comune, ci si divertiva a stare insieme, abbiamo cominciato a collaborare. Prima con i workshop avanzati, poi con il MacDay, il libro, i roadshow con FileMaker Italia in giro per la penisola, una gran bella esperienza, e tante altre iniziative tra le quali la conferenza italiana sviluppatori FileMaker, www.fmdevcon.com, che ci sta regalando davvero molte soddisfazioni.

Macitynet:
Quindi il libro e’ la somma di queste esperienze

Riccardo:
Assolutamente sì

Macitynet:
A chi e’ rivolto? Di solito di fronte alle parole “database relazionale” il lettore medio si spaventa e trascura le applicazioni professione di cui fatica ad impadronirsi.

Riccardo:
Ci siamo posti questa domanda, prima di iniziare la stesura.
Una trattazione eccessivamente “entry level” avrebbe finito per lasciare in secondo piano alcune delle funzionalità  più innovative delle ultime versioni (ricordo che l’ultimo testo in lingua italiana risale alla versione 7).

D’altro canto, un libro di sole “tecniche avanzate” avrebbe lasciato sprovvisto di una guida aggiornata il lettore poco esperto.
Abbiamo quindi tentato una sintesi: trattare in maniera rigorosa ma amichevole (per quanto possibile) i temi che riteniamo irrinunciabili in un buon testo su FileMaker. Speriamo di esserci riusciti…

Se questo è accaduto un po’ penso che sia merito dello spirito che aleggia nella mailing list di cui facciamo parte.
Un ambiente dove la collaborazione e sopratutto la condivisione di esperienza degli utenti di lungo corso rappresentano uno dei punti di forza e offrono l’occasione per risolvere problemi di qualsaisi tipo

Macitynet:
L’attività  del vostro grupppo si limita alla stesura di testi e alla gestione della lista?

Riccardo:
L’attività  principale di fmws è la formazione. Organizziamo ogni genere di corso: dalla formazione individuale (a qualsiasi livello ) al corso introduttivo/intermedio. Fino ai seminari avanzati, come quelli che abbiamo tenuto a Roma e Milano lo scorso anno, e che hanno ricevuto un’ottima accoglienza.
Poi, oltre alla formazione, c’è la consulenza (abbiamo clienti un po’ dappertutto, in Italia) e l’attività  editoriale (oltre al libro, ci occupiamo di tutorial e recensioni.

Macitynet:
Per tornare a Filemaker e al testo… pensate che sia in grado di portare nuove tipologie di clenti all’applicazione? Chi e’ il potenziale utente di filemaker che non si e ancora reso conto delle capacità  dell’applicazione?

Riccardo:
Tradizionalmente, l’utilizzatore tipo di FileMaker è sempre stato considerato il cosiddetto “power user”.
In realtà , oltre ad avere un vasto parco di sviluppatori professionisti, FileMaker Pro vanta un’ottima penetrazioni in ambienti produttivi piuttosto critici. I motivi che portano alla sua adozione sono i suoi ormai arcinoti punti di forza: la facilità  d’uso, e la conseguente rapidità  nello sviluppo di applicazioni, e l’ottimo funzionamento su entrambe le piattaforme (Mac e Windows).

Tuttavia, con la versione 9 si aprono scenari molto interessanti per fasce di utenti solitamente poco interessate a prodotti di questo genere: il supporto alle sorgenti dati SQL esterne (è possibile visualizzare direttamente in FileMaker dati residenti su MySQL, Oracle e Microsoft SQL Server) e l’adozione di PHP come linguaggio per la pubblicazione web (oltre alla pubblicazione web immediata e al pubblicazione basata su XML) potrebbero attrarre responsabili IT che necessitano di un tool agile per generare i propri resoconti in una frazione del tempo richiesto da altri prodotti e sviluppatori PHP che vogliono fornire ai propri clienti un “rich client” per alcune parti della loro applicazione senza rinunciare ad una stretta integrazione con il web.

Macitynet:
Mac e Windows, uso in locale e sul web: come vengono affrontati questi aspetti nel libro?

Riccardo:
Il libro prevede excursus teorici e applicazioni pratiche.
Ovunque ci sia una differenza di comportamento tra una piattaforma e l’altra, viene evidenziata nel testo. C’è da dire che le differenze di comportamento tra le due piattaforme sono sempre meno. L’applicativo che sembra aver beneficiato maggiormente di questo “allineamento” è sicuramente FileMaker Server 9: il nuovo tool di amministrazione è basato su Java ed è praticamente identico sia sotto Mac che sotto Windows (oltre ad essere incomparabilmente migliore del suo predecessore).

Per quanto concerne l’utilizzo di FM attraverso tecnologie web, abbiamo cercato di fornire un quadro d’insieme che illustrasse tutte le potenzialità  che la nuova versione rende disponibili all’utente. Quindi il libro parla di Pubblicazione Web Immediata e Personalizzata (sia con PHP che con XML) ed anche di sorgenti dati esterne, visto che la loro introduzione apre la porta ad altri scenari di integrazione in ambienti basati su PHP-MySQL (probabilmente la situazione più diffusa in ambito web)
Naturalmente, il discorso sul web è talmente vasto che richiederebbe un testo dedicato…

Per concludere il nostro excursus sul testo ecco una piccola traccia del contenuto con le indicazioni degli argomenti trattati…

Le basi del motore di calcolo di FileMaker;
Le tecniche usate dagli sviluppatori;
L’integrazione di FileMaker con altri standard di mercato;
L’integrazione Web;
Il funzionamento del nuovo modello relazionale;
La nuova Formattazione condizionale;
Le variabili per semplificare il codice;
La progettazione professionale di soluzioni;
Le funzioni di sicurezza di FileMaker;
L’automazione con ScriptMaker;
La pubblicazione Web con PHP.
Il CD-Rom allegato contiene:
Versione di valutazione di FileMaker Pro 9 per Windows e per Mac OS X valida 30 giorni;
I file degli esercizi descritti nel libro;
Materiale di supporto e di approfondimento.

.. e l’indice del libro

Parte 1: Fondamenti di FileMaker;
FileMaker e la linea di prodotto;
I concetti di base;
Parte 2: Sviluppare soluzioni in FileMaker;
Le relazioni;
Costruire una soluzione;
Il motore di calcolo e le funzioni;
Utilizzare ScriptMaker;
FileMaker in sicurezza;
Da e verso FileMaker;
Condividere una soluzione;
Parte 3: Applicazioni pratiche;
Clienti, prodotti e fatture;
Ricerche;
Gestione documentale in FileMaker;
La separazione dati/interfaccia;
Parte 4: Appendici;
Appendice A: I menu personalizzati;
Appendice B: Espandere FileMaker mediante plug-in;
Appendice C: La mappatura dei campi nelle ESS;
Appendice D: Risorse.

Il libro è disponibile per i tipi di Mondadori Informatica al costo di 40 Euro.

R. Albieri, M. Consigliere, V, Gentile, G.Villani
Brossura – 381 pagine
EAN: 9788861140783

E’ Ordinabile onlne anche attraverso BOL [sponsor].