Film via Internet, il prezzo non è giusto

di |
logomacitynet696wide

Apple insiste per mantenere i prezzi calmierierati per il prossimo servizio di vendita di video on line, ma gli studios spingono (e probabilmente otterranno) un rialzo. Una indagine dà  ragione ad Apple.

Film via internet sì, ma purchè si risparmi. Questo il responso che ha ottenuto TDG (The Diffusion Group) sondando un gruppo di utenti americani che usano la larga banda.

Lo scopo della ricerca, anche alla luce dei molti rumor che serpeggiano in rete sulla possibile vendita di film da parte di Apple tramite il suo iTunes Music Store e sugli eventuali prezzi da applicare, era quello di sondare il terreno sul possibile costo che un utente si renderebbe disposto a pagare per l’acquisto di film in modalità  on line.

Dalla ricerca emerge che circa il 23% degli intervistati sarebbe disponibile a pagare fino a $10 per un singolo film, mentre solo un risicato 14% di utenti potrebbero essere favorevoli a sborsare fino a $15 per un iTune movie.

Michael Greeson, della TDG, pensa che Apple inizialmente avrebbe voluto fissare un prezzo di 10$ a download ma che gli Studios non lo considererebbero un prezzo adeguato e vorrebbero arrivare ad una cifra che può arrivare anche al doppio di quella proposta da Cupertino. Greeson pensa che la Apple possa arrivare a convincere le case di produzione ad accettare un prezzo di $15 a film, anche se dalla ricerca è emerso che i consumatori ritengono questo target price troppo esoso.