Final Cut Pro di Apple si aggiudica l’Emmy Award

di |
logomacitynet696wide

Final Cut Pro, il software professionale di Apple per la creazione e la gestione dei contenuti video, si è aggiudicato il Primetime Emmy Engineering Award 2002 per il significativo contributo apportato in campo televisivo.
Ecco il comunicato ufficiale di Apple Italia

Il riconoscimento è stato conferito dall’Academy of Television Arts & Sciences statunitense al Goldenson Theatre di Hollywood.

“Final Cut Pro ha reso più ‘democratico’ l’editing video professionale: con una spesa inferiore ai 1000 dollari oggi chiunque può dare vita a creazioni di altissima qualità , che in passato avrebbero richiesto un esborso di almeno 50 volte superiore”, ha dichiarato Steve Jobs, CEO di Apple.
“Siamo onoratissimi ed emozionati nel ricevere il nostro secondo Emmy Award.”

Final Cut Pro è stato presentato nell’aprile del 1999 e, da allora, è diventato lo strumento di editing video professionale più utilizzato nel mondo, con un folto seguito di sostenitori tra i professionisti del video e della cinematografia. Final Cut Pro gode di giusta fama soprattutto in campo televisivo, perché consente di incrementare la programmazione a una frazione del costo rispetto ai tradizionali sistemi di editing.

Le reti televisive di punta, tra cui ABC, CBS, NBC, CNN, MTV, ShowTime, Discovery Channel ed ESPN, si avvalgono di Final Cut Pro per l’intera gamma della loro produzione: dai lungometraggi ai reality show, fino a notiziari, documentari, trailer e spot pubblicitari.

Final Cut Pro, basato sullo standard di settore QuickTime®, è l’unico sistema di editing non lineare che supporta in toto i formati professionali di editing: DV, SD e HD.
Final Cut Pro ha rappresentato la prima soluzione video, in questo campo, a offrire effetti real-time di livello professionale senza bisogno di ricorrere a dispositivi hardware specializzati.
Final Cut Pro vanta inoltre un set completo di potenti strumenti per la correzione del colore, un formato offline integrato ad alta capacità  e un’interfaccia innovativa che riunisce, senza soluzione di continuità , tool di editing, compositing e realizzazione di effetti speciali.
Il risultato è un flusso di lavoro creativo che non ha paragoni.

Apple meritò il suo primo Emmy nel 2001 per l’invenzione e la diffusione di FireWire®, un’interfaccia ultraveloce ampiamente sfruttata nella produzione video e cinematografica.