FireWire 2 in dirittura d’arrivo

di |
logomacitynet696wide

IEEE 1394b, la successiva implementazione di FireWire, è in vista del traguardo finale. Approvato dal consorzio, lo standard che consente velocità  di 800 Mbps, attende solo la sigla finale dei produttori e poi entrerà  in commercio forse già  dall’estate

Si avvicina il momento del rilascio dei primi Mac dotati di FireWire 2.Nelle scorse ore il consorzio IEEE 1394 ha infatti annunciato di avere approvato la versione “B” dello standard, una ulteriore implementazione che consentirà  velocità  fino a 800 Mbps, il doppio di quelle possibili ai computers dotati della prima release di FireWire.L’approvazione di IEEE 1394b non è solo un fatto formale. Si tratta del primo dei due passi fondamentali che condurranno ad un sostanziale incremento delle prestazioni dei computer in fatto di velocità  di trasferimento dati con periferiche e dispositivi digitali. Il secondo è atteso nelle prossime settimane quando anche i produttori che aderiscono al consorzio sigleranno l’approvazione finale che segnerà  l’inizio della commercializzazione di FireWire 2.Come detto l’erede di FireWire ha una velocità  doppia rispetto a quella possibile oggi, ma anche doppia rispetto a USB 2 che arriva a 480 Mbps. Secondo un rapido calcolo è probabile che i due sistemi arriveranno a competere sul mercato più o meno in tempi simili con un naturale e conseguente vantaggio per FireWire che oltre che una velocità  doppia è in grado di contare anche sulla connettività  in cascata (mentre i dispositivi USB 2 devono essere connessi o ad un hub o a una porta) e sulla larga accettazione nel mondo dell’immagine digitale dove la stragrande maggioranza delle telecamere è dotata di porte FireWire o iLink come le chiama Sony. In aggiunta a ciò ricordiamo che Microsoft continua ad essere diffidente nei confronti di USB 2 che non supporterà  in maniera nativa in Windows XP. Al contrario il supporto a FireWire è stato integrato nel nuovo Os di Redmond.Unico vantaggio di USB 2 rispetto a FireWire la compatibilità  “di default” con le porte USB 1.2, attualmente in uso. Una periferica compatibile con USB 2, infatti, è in grado di dialogare anche con computer più vecchi, anche se ovviamente alla velocità  della USB attuale, 12 Mbps. Al contrario per rendere compatibili le periferiche IEEE 1394b con le porte FireWire di oggi è necessario che i produttori utilizzino un cosiddetto “chip bilingue”.Apple dovrebbe essere il primo produttore di computers ad utilizzare porte compatibili con FireWire 2. E’ possibile che le prime macchine compatibili con il nuovo standard saranno i PowerMac in rilascio a luglio all’Expo di New York anche se va detto che a prima vista i tempi appaiono un po’ troppo stretti. Più probabile, quindi, che i primi Mac con FireWire 2 possano arrivare in autunno o addirittura all’Expo di San Francisco 2002.