Firemint: «Su App Store poco spazio per piccoli sviluppatori»

di |
logomacitynet696wide

La community manager del team australiano Firemint (Flight Control e Real Racing) parla di come sta evolvendo il mercato iPhone: per avere successo bisogna investire molto, mentre la piattaforma App Store rappresenta la vera rivoluzione del mercato mobile.

In un’intervista con la testata GamesIndustry.biz, Alexandra Peters, community manager del team di sviluppo Firemint, ha dichiarato che su iPhone i tempi stanno cambiando e non è più possibile ottenere un enorme successo investendo poco. “Oggigiorno,” afferma Peters, “con l’enorme quantità di applicazioni che circolano e il numero sempre maggiore di giochi pubblicati quotidianamente, se si vuole sviluppare un titolo per iPhone e avere un successo commerciale è necessario investire tempo e denaro”. Si tratta di una politica che Firemint sta chiaramente affrontando, dal momento che è passata da un progetto a basso budget come Flight Control al più ambizioso Real Racing, costato al team oltre un milione di dollari.

Sempre parlando del mercato iPhone e iPod Touch, la Peters ha voluto far notare che la vera rivoluzione non è da ricercare nel melafonino di Apple, poiché “i cambiamenti più sostanziali sono dovuti all’introduzione di App Store e alla capacità di Apple nel riorganizzare il frammentato ecosistema mobile”. Grazie a una struttura collaudata come quella di iTunes, infatti, Firemint è riuscita a vendere oltre due milioni di copie di Flight Control mentre il più recente, Real Racing è stato scaricato cinque milioni di volte.