Force Feedback, vibrazioni positive

di |
logomacitynet696wide

La presentazione di Mac OS X ha portato anche su Mac Force Feedback. Ora joystick e volanti diventano più reali e credibili. Ecco quello che si deve sapere su una tecnologia diffusissima nel mondo PC

Se i calcoli di Apple sono esatti il rilascio di Mac OS X 10.2.3 potrebbe facilitare l’adozione del Mac come piattaforma di gioco.

Il segreto è in una piccola e per qualcuno insignificante porzione di codice dell’update che include il supporto per la tecnologia Force Feedback e che determina la “risposta” fisica, con vibrazioni e rullii, dei joystick connessi via USB.

Questo sistema, ormai molto popolare nel mondo PC, doveva essere introdotto anche per Mac ai tempi dei defunti Game Sprockets. L’abbandono del set di estensioni sui cui Apple fondava la sua speranza di rilanciare il Mac come macchina ludica, seguente all’abbandono del Classic OS, ha ritardato l’adozione di Force Feedback.

La tecnologia si ripresenta ora e viene implementata, come spiega un articolo di Maccentral, grazie alla collaborazione con Immersion Corp, leader nel mondo PC che dopo quattro anni di collaborazione porta finalmente Force Feedback su Macintosh.

L’utilizzo delle tecnologie di Immersion è un grande vantaggio perchè la stragrande maggioranza delle periferiche PC che supportano Force Feedback sono compatibile con esse. La stessa Microsoft ha incluso il supporto del sistema di Immersion in DirectX (che la stessa Immersion ha contribuito a sviluppare). Sul mercato ci sono già  da oggi, dunque, molti joystick, volanti, pedaliere e pad capaci di supportare Force Feedback. Molti di essi sono già  stati sperimentati con Mac OS X, dice Immersion, e tra questi si segnalano MOMO Force, MOMO Racing, Formula Force GP, Force 3D e Strike Force 3D di Logitech, Cyborg 3D e il volante R440 di Saitek, ma anche l’Eliminator Force Feedback di Gravis e diversi prodotti di Thrustmaster. Tutti i prodotti che supportano la tecnologia TouchSense di Immersion dovrebbero, comunque, funzionare con il nuovo OS.

Immersion si dice disponibile, nell’intervista a Maccentral a supportare gli sviluppatori che vorranno aggiungere Force Feedback ai loro giochi. Per ora sono tre i titoli che sono in grado di fornire una risposta “reale” al joystick: Nascar 2000, F1 Championship e il futuro Tony Hawk 3. Molti altri titoli, però, arriveranno in futuro visto che in campo PC i giochi che supportano il sistema di Immersion sono ben 500.

Da notare che in futuro la tecnologia Force Feedback potrebbe essere implementata anche in altri campi d’utilizzo, come già  accade sempre sul fronte PC. Tra questi la medicina, ad esempio, e il mondo della didattica.