Frenemies: quando i nemici si alleano per innovare

di |
logomacitynet696wide

Cos’hanno in comune Microsoft, Sun e Google? Niente se non il fatto di essere aziende in fiera competizione tra loro. Ma tra poco saranno anche gli sponsor di un laboratorio dove si cerca di costruire l’innovazione del futuro con metodologie nuove.

Si chiamano “frenemies”; metà  friends (amici) e metà  enemies. Di solito è una espressione utilizzata per indicare aziende che su un mercato sono alleate e su un altro invece competono duramente. In questo caso, l’amicizia tra Sun, Google e Microsoft è molto meno visibile di quel che non capiti nella media. Ma, a quanto pare, un segnale c’è.

Seguendo il trend di diventare tutti quanti “frenemies”, infatti, anche le tre arci-rivali hanno trovato una strada per stare nella stessa stanza senza accapigliarsi in qualche guerra commerciale. Si tratta del finanziamento – insieme alla collaborazione di alcuni ricercatori dell’università  di Berkeley, di un laboratorio di ricerca.

7,5 milioni di dollari a testa per cinque anni copriranno l’80% delle spese e permetteranno di creare una struttura (finanziata per il restante dalla National Science Foundation) il cui obiettivo è quello di realizzare sistemi di ricerca e sviluppo per le tecnologie web più efficaci.

Il problema che i tre giganti hanno deciso di risolvere insieme, infatti, è in pratica quello di trovare vie alternative ai modelli consolidati di gestione e mantenimento della ricerca e dello sviluppo. Vale a dire, superare l’attuale modello “a cascata” (in cui si susseguono in laboratorio tutti gli step previsti per la ricerca: concettualizzazione, design, sviluppo, test, installazione e operazione) con uno più snello e meno sequenziale.

Se i vantaggi mai ci saranno adesso è difficile dirlo, almeno dal punto di vista della ricerca. E anche l’investimento è in effetti così “ridotto” da far pensare che sia quasi un accondiscendere alle richieste di Berkeley più che non una volontà  originale. Comunque, l’esperimento che vede unite dietro la stessa operazione le tre grandi della tecnologia è altrettanto interessante del tema indagato, e se ne osserveranno con attenzione gli sviluppi.