Gameboy Advance: arriva l’Unix anche per la console di Nintendo

di |
logomacitynet696wide

Un gruppo di ardimentosi volontari ha realizzato il porting del sistema operativo per il sistema portatile destinato ai videogiochi più diffuso nel mondo. Uno sforzo magnifico, per dimostrare che chi è bravo può fare veramente di tutto

gameboy unix

Perché perdere giorni, impazzendo a fare reverse engineering, ricompilando il kernel di Unix mille e mille volte, risolvendo problemi e superando ostacoli altrimenti insuperabili? Perché insomma, investire il proprio tempo libero a “portare” una distribuzione di Unix su un Bameboy Advance, come è stato fatto qui (belli anche gli screenshot).

Perché è possibile farlo. Questa è la risposta anche di chi ha portato Linux su iPod o il Mame (emulatore di hardware per videogiochi da bar) su fotocamere digitali “intelligenti”. E per questo oggi il gruppo di sviluppatori volontari e indipendenti ha creato una distribuzione che funziona anche su GBA. Lenta, lentissima, meglio utilizzarla con un emulatore, come ad esempio l’ottimo Boycott Advance (emulazione hardware praticamente perfetta ma attenzione, usare rom di giochi commerciali che non si possiedono è illegale). Lo ha fatto anche lo sviluppatore, che utilizza tra le varie altre macchine anche e soprattutto Mac (e la storia della consegna via corriere del suo PowerBook 17 potrebbe ricordare altre odissee anche a tanti utenti nostrani).

Cosa dire allora? Se avete voglia di seguire il dettagliato tutorial sulla creazione di una immagine Unix funzionante su GBA e volete magari imparare un paio di cose in più sul funzionamento della famiglia di sistemi operativi che funziona anche come fondamento di Mac Os X, lanciatevi nella lettura in inglese delle pagine in questione. Non ve ne pentirete.