Gene Munster vede l’Apple tablet del futuro

di |
logomacitynet696wide

Gene Munster prevede il futuro di Apple e descrive il tablet che sarà : rispetto ai netbook PC il tablet Apple sarà  profondamente diverso, costerà  di più, sarà  basato sull’interfaccia touch ma arriverà  un po’ in ritardo, nella prima metà  del 2010. Nuova interpretazione dei rumor che circolano da mesi?

L’analista Gene Munster, esperto delle cose di Apple abbandona numeri e previsioni di bilancio per dedicarsi a uno degli sport preferiti dei media IT (e non): prevedere il nuovo, rivoluzionario dispositivo in costruzione nelle fucine di Cupertino. Nell’ultimo report sulla Mela Munster offre ai propri clienti una descrizione di quello che dovrebbe essere il nuovo dispositivo portatile Apple.

Secondo il noto analista si tratterà  di un tablet profondamente diverso da tutto quanto si è visto fino a oggi nel mondo PC. In particolare rispetto ai netbook, il nuovo Apple tablet sarà  proposto ad un prezzo sensibilmente più elevato, nell’ordine dei 500-700 dollari, sarà  completante basato su schermo e interfaccia touch e potrà  essere utilizzato per far girare gli applicativi di App Store.

I segnali che hanno permesso a Munster di vedere nel futuro della Mela sono descritti dallo stesso analista: le ripetute dichiarazioni dei dirigenti di Cupertino contro un netbook economico, la progressiva adozione della tecnologia touch in tutti i principali prodotti con la Mela, l’acquisizione di PA Semi e le recenti assunzioni che indicano un interesse crescente e diretto nel settore mobile, infine la volontà  di Apple di entrare in un mercato e differenziarsi prima che sia troppo tardi, così come è già  avvenuto per iPod e iPhone.

Tenendo in considerazione tutte le variabili e i segnali descritti da Munster e riportati da Fortune, sembra che l’analista, come non raramente gli accade, si sia molto basato sui rumors e le indiscrezioni in rete da mesi. L’unico dettaglio nuovo che emerge dal report è l’indicazione di un presunto ritardo nel progetto e il sistema operativo. Secondo una fonte non ben precisata la complessità  di sviluppo del sistema operativo ha provocato lo slittamento del nuovo dispositivo al primo semestre del 2010. Per quanto riguarda il sisteme operativo Munster parla di un ibrido tra Mac Os X e iPhone Os, un nuovo prodotto sviluppato per un dispositivo multi touch che sarebbe in questo momento in corso di sviluppo ma lontano dal completamento. Proprio questo sistema operativo sarebbe, condizionale d’obbligo, all’origine della fuga di indiscrezioni che avrebbe condotto Munster all’elaborazione delle sue teorie.

Tranne che per Munster e pochi altri analisti, che del futuro di Apple e dei prodotti sembrano essere sicuri oltre ogni dubbio, ad osservatori, appassionati e comuni mortali non rimane che aspettare e pazientare.