General Magic, un pezzo dimenticato della storia Apple

di |
logomacitynet696wide

General Magic, una società  che a lungo è stata considerata tra le più innovative e geniali del mondo informatico, è a rischio di chiusura. Se davvero morirà  sarà  un altro piccolo quanto oscuro pezzo della gloriosa storia dell’€™innovazione Apple ad andarsene.

Quando e se General Magic, una società  specializzata in software per PDA, chiuderà  la sua esistenza pochi si ricorderanno che con lei se ne va anche un pezzo della storia remota di Apple e del non dimenticato Newton.

General Magic, infatti, che ha recentemente aderito al cosiddetto ‘€œcapitolo 11’€ che per la legislazione societaria USA è il passo preliminare e volontario di un fallimento, è nata da una costola di Apple nel lontano 1990.

Allora Cupertino era impegnata nell’€™impresa di dare un senso a Newton, un prodotto che successivamente dimostrò di essere nato forse troppo presto per i tempi. In quel contesto un piccolo gruppo di ingegneri lavorava ad un nuovo sistema, una porzione di codice, che avrebbe reso il PDA una sorta di estensione dei desktop e degli allora giganteschi laptop, facilitandone i compiti e alleggerendo il task dell’€™hardware.

L’€™idea era semplice: creare un agente che operasse sui più disparati sistemi operativi reperendo dati e informazioni necessarie a far girare le applicazioni.

Quel gruppo di lavoro, di cui si riconobbe la visionarietà , venne consolidato in una nuova azienda, General Magic, appunto, che nacque in alleanza con Sony e Motorola.

Purtroppo però General Magic doveva fare in conti con un mondo informatico che non aveva alcuna idea di come impiegare praticamente un software di questo tipo e che non presentava neppure alcuna occasione per poterlo fare vista l’€™arretratezza dell’€™hardware e del software. Così, senza un mercato e con pochissimi fondi, General Magic provò ad entrare nel mercato degli OS per PDA finendo per competere con Apple stessa e il NewtonOS, che era di fatto la sua origine.

Gli sforzi di General Magic furono però inutili e di fatto iniziò a morire proprio qui, mentre il mondo dei PDA stava emettendo i primi vagiti.

La sua esistenza si trascinò stancamente mentre molti altri saccheggiavano le sue idee pionieristiche. Java e ActiveX, di fatto, prendono spunto dall’€™agente studiato e pensato da General Magic.

Se e quando General Magic, che ha iniziato le procedure di ristrutturazione lo scorso settembre, morirà , sarà  la fine di un altro dei tentativi geniali e innovativi, ancorché poco conosciuti e riconosciuti, da parte di Apple di cambiare il corso della storia dell’€™informatica.