Gli italiani lo preferiscono panoramico

di |
logomacitynet696wide

Gli schermi LCD di dimensioni generose aumentano le vendite e l’Italia è il paese del bengodi per chi si occupa di questo mercato. Nel corso dell’ultimo trimestre nel nostro paese, primo in Europa per volume d’acquisto, decuplicato il numero dei pezzi venduti.

L’Italia alla testa dei paesi europei nell’adozione di schermi LCD di dimensioni più grandi. La leadership del nostro paese nel campo dei TFT è uno dei dati più significativi e interessanti tra quelli contenuti in un’indagine di mercato presentata oggi da Meko, specializzata nel campo dei display.

La società  britannica ha stimato che gli utenti Italiano hanno letteralmente decuplicato nel corso dell’ultimo trimestre l’acquisto di monitor da 19 pollici lasciando sorpresi gli stessi rilevatori di Meko: “Siamo stati sorpresi – si legge in un comunicato – dalla rapida presa di questa classe di prodotto. Le vendite in Italia sono state molto buone con Acer che ha la leadership, anche grazie alla popolarità  dei suoi prodotti informatici»

I monitor di dimensioni superiori a 17 pollici, in ogni caso, stanno acquistando popolarità  ovunque nel vecchio continente, conquistando terreno in maniera rilevante in Germania, Austria, Svizzera, ma anche in Belgio e Danimarca. Complessivamente l’aumento delle vendite in Europa ha toccato il 120%

Vanno bene anche gli schermi da 17 pollici con un aumento del 28% nel corso degli ultimi tre mesi rispetto ai precedenti, ma con un tasso di crescita del 290% rispetto all’anno precedente. I leader del settore sono HP, Dell e Samsung.

Rallentano le vendite dei 15 pollici che però raggiungono comunque i 1,5 milioni di pezzi consegnati, il record dell’ultimo quarto fiscale del 2001 quando però i prezzi erano più alti degli attuali.