Google: “Adesso faccio proprio tutto io”

di |
logomacitynet696wide

Il popolare motore di ricerca diversifica sempre più le proprie capacità . Adesso è possibile mandare sms per fare le ricerche (funzionalità  in versione preliminare riservata ai beta tester) oppure di analizzare il contenuto di libri poi acquistabili online

Il duo di Mountan View non si ferma. Dopo la quotazione in Borsa, che è andata bene ma è anche stata un ritorno alla normalità  rispetto alle super attese della vigilia, Google riparte e lancia una serie di novità . Che rendono sempre più appetibile e appetitoso il menu offerto dai due giovani imprenditori della Silicon Valley che sono dietro al successo di Google.

La prima funzionalità  è Google Print, attualmente in beta e proposto agli editori. Parzialmente simile all’analoga funzionalità  di Amazon, Google Print consentirà  di fare ricerche anche all’interno del testo di libri acquistabili online non tanto per leggere diffusamente il testo quanto per sincerarci che quanto ci interessa sia effettivamente disponibile e poi procedere all’acquisto. La funzionalità  non è ancora attiva ma sarà  a livello e con le modalità  delle normali ricerche con il motore di Google per il web, partendo però da una pagina speciale.

L’altra funzionalità , anche questa in beta, è relativa alla ricerca via sms, per adesso proposta come idea in via di sviluppo solo negli Stati Uniti. Ma non è improbabile che arrivi anche da noi (se non altro nel mercato europeo) data la diffusione dei cellulari in standard Gsm capaci di inviare e ricevere i brevi messaggi di testo (sms). In pratica, con questa seconda mossa Google cerca di ipotecare il mercato della ricerca di informazioni al di fuori dei computer e di Internet, aprendo all’altro grande mezzo di comunicazione digitale che è la telefonia mobile. E’ l’inizio di una nuova fase della convergenza intorno a Internet di mezzi di comunicazione differenti?

google sms