Google GDrive: trovate tracce della sua esistenza

di |
logomacitynet696wide

Da tempo immemore circolano voci di un nuovo servizio di storage online fornito da Google: negli ultimi giorni sono state individuate ben tre tracce della sua esistenza. La più consistente è stata scoperta da un blogger all’interno di un file di Google Pack per Windows. Storage per dati, file, musica, foto e backup per tutti e accessibile ovunque, anche da uno smartphone.

Da tempo immemore circolano voci di un servizio di storage online offerto dal gigante delle ricerche: anche se fino a oggi non si hanno prove certe del suo arrivo, gli appassionati e fan di Google sognano da sempre il mitico GDrive come un archivio Web pressoché infinito e assolutamente gratuito.

Google non ha rilasciato comunicati ufficiali e nemmeno annunciato una data di lancio, in ogni caso da oggi gli affezionati di Google e di Gdrive hanno un po’ più di materia su cui fondare le proprie speranze.

Nel suo blog Brian Ussery ha pubblicato una interessante scoperta. All’interno del codice del software Google Pack per Windows appare quella che sembra essere la prima vera descrizione di GDrive.

Storage su Internet per conservare file, fotografie, musica, documenti e anche backup il tutto accessibile da qualsiasi dispositivo con collegamento al Web, smartphone inclusi: questo il riepilogo dei tratti salienti. Nelle scorse settimane sono state verificate altre apparizioni di un servizio di storage online fornito da Google, una traccia in Picasa e un’altra in un documento pescato chiassà  come online. Subito dopo l’annuncio delle scoperte Google ha rimosso ogni evidenza.

Sulle vicende ha scritto anche Cnet: difficile stabilire se e quando Big G inaugurerà  GDrive o Web Drive o quale che sarà  il nome.