Google presenta Google Video for business

di |
logomacitynet696wide

Il gigante della ricerca porta la rivoluzione dei video in stile YouTube anche all’interno delle aziende di piccole e grandi dimensioni: 3GB di spazio per l’upload e la condivisione di filmati, comunicazione aziendali, eventi e training per la visione da qualsiasi browser, anche Safari su iPhone. Il nuovo servizio non richiede un sovrapprezzo: è già  incluso nel costo di 40 euro per l’abbonamento annuale a Google Apps Premier.

Google Video for business è una nuova applicazione inserita in Google Apps per la condivisione di video all’interno delle piccole e grandi aziende. Il funzionamento è semplice: upload del video e invito alle persone con le quali si vuole condividerlo. Google Video for business permette di eseguire l’upload e di condividere qualsiasi video in uno qualsiasi dei formati più diffusi, un nuovo strumento per inviare messaggi ai dipendenti, filmati di training, resoconto di un sopralluogo e così via, per la condivisione in massima sicurezza con i colleghi o con l’intero staff dell’azienda.

Google Video for business è disponibile a partire da oggi come parte di Google Apps Premier senza alcun costo aggiuntivo.00″YouTube(TM) ha dato un impulso decisivo alla diffusione e condivisione di video. Ciononostante, la stessa condivisione, a livello aziendale è rimasta ancora complicata e costosa”, afferma Dave Girouard, presidente della divisione enterprise di Google: “Google Video for business è la svolta: la semplicità  di YouTube combinata con le funzioni per la condivisione sicura di informazioni di Google Apps”.00Con Google Video for business, le aziende possono modernizzare e rendere più efficace la loro comunicazione, utilizzando la nuova opzione per: annunci e comunicazioni al personale, formazione e video-guide per illustrare l’uso dei prodotti, riprese di focus group, riunioni, visite a location e sopralluoghi, video per pubblicizzare iniziative e attività  rilevanti all’interno dell’organizzazione e molto altro ancora.

Con un solo clic si seleziona il video desiderato e poi un altro clic su “upload” per caricarlo e metterlo in condivisione, sfruttando diverse opzioni: condivisione con singole persone, gruppi o tutta l’organizzazione, aggiunta di descrizioni e tag, inclusione in qualsiasi pagina web interna, comprese le pagine di Google Sites. Le persone all’interno dell’azienda possono ricercare i video ai quali hanno accesso, visualizzare i video all’interno dei più diffusi browser compreso Safari su iPhone, aggiungere rating, commenti e ulteriori tag, scaricare i video per visualizzarli offline o su dispositivi portatili.

Google Video for business è disponibile con interfaccia in inglese per gli utenti di Google Apps Premier: è già  incluso nel costo di 40 euro annuali già  corrisposto per l’uso della suite Apps Premier. Ciascun utente Google Apps Premier ha a disposizione 3GB di spazio per l’archiviazione dei video. Gli amministratori di Apps Premier possono abilitare istantaneamente l’uso di Google Video for business dal pannello di controllo di Google Apps. A partire dall’8 settembre sarà  resa disponibile una versione di Google Video anche per gli utenti di Google Apps Education, così da favorire la condivisione di video tra docenti e tra questi e gli studenti. La versione Education potrà  essere provata gratuitamente da scuole e università  fino al 9 marzo 2009, dopodichè il suo costo sarà  di 10 dollari per utente l’anno: il prezzo in euro è ancora da definire. I servizi Google Apps e il nuovo Google Video for business sono disponibili a partire da questa pagina Web