Gran Bretagna, al via la classifica dei brani venduti online

di |
logomacitynet696wide

La Bbc presenta la prima top twenty della musica digitale. 13 negozi virtuali, tra cui ovviamente iTunes Music Store, per sapere quale musica si acquista attraverso Internet

Le regole sono semplici: valgono solo i brani acquistati di per sé, non in streaming, la cui proprietà  rimane dell’acquirente. Niente servizi basati su un abbonamento, niente download gratuiti.

Naturalmente c’è iTunes Music Store, in compagnia di altri dodici servizi attualmente attivi in Gran Bretagna: Napster, MyCockeMusic, Streets Online, 7 Digital Media, Playlouder, MSN Music, Big Noise Music, HMV, Virgin, Tiscali Music, Sonic Selector, Wanadoo. Tanto per dare una idea che il business di Apple non sta primeggiando nel vuoto pneumatico, ma i competitor ci sono anche in Europa (almeno, nei paesi in cui Apple è per adesso presente).

Purtroppo la classifica, realizzata dalla Bbc e visionabile qui, non indica né le modalità  con le quali viene effettuato il conteggio né le cifre relative di ciascun fornitore di musica online.

I brani vengono poi trasmessi in una trasmissione radio di Bbc1, seguendo la tradizione che Bbc ha portato avanti in parallelo ai broadcaster radiofonici statunitensi anche per la musica acquistata nei canali usuali.