HD, la miniaturizzazione continua

di |
logomacitynet696wide

La sfida della miniaturizzazione dei dischi fissi continua. Dagli USA ecco un HD grande la metà  di una biglietto da visita e capace di contenere 1,5 GB di dati. Presto in macchine fotografiche, videocamere e riproduttori MP3.

Poco più i tre centimetri di lato, complessivamente grande la metà  di un biglietto da visita, ma ben 1,5 GB di capienza. Questo il sorprendente rapporto tra dimensioni e capacità  di archiviazione di un nuovo HD annunciato dall’€™americana Cornice.

Il disco, sul quale si possono archiviare il 50% in più di dati rispetto al Microdrive di IBM-Hitachi, è stato studiato rivoluzionando il concetto con cui viene costruito tradizionalmente un disco fisso. Il numero delle componenti elettriche passa da 110 a 31 e i circuiti integrati da sei a tre. Viene eliminata anche la memoria interna e la connessione al sistema per il trasferimento dati avviene tramite il canale USB.

Ma oltre alle dimensioni i vantaggi principali del disco, che ufficialmente si chiama Cornice Storage Element, sono nei costi. L’€™HD dovrebbe avere un prezzo, al momento della produzione in volumi, intorno ai 65$, circa 4 centesimi a Mega contro i 18 di una memoria flash e i 15 dei minidrive della concorrenza.

La destinazione d’€™uso del disco è quella che si può immaginare: riproduttori MP3, machine fotografiche digitali, videocamere, ogni gadget che necessita di buone capacità  di archiviazione a fronte di un costo ridotto.

Tra le prime società  ad incorporare il Cornice Storage Element ci saranno Samsung (che lo userà  nella sua Gadget Camcorder, una sorta di ibrido tra macchina fotografica digitale, riproduttore MP3, registratore audio e videocamera) e Rio che lo utilizzerà  in alcuni riproduttori MP3.