HP scommette nei portatili con schermo touch

di |
logomacitynet696wide

Hewlett Packard riconosce l’importanza delle interfacce basate sugli schermi touch: la compagnia lavora a una serie di progetti, inclusi i portatili, che integreranno questa soluzione e saranno disponibili entro i prossimi 18 mesi. Una scommessa per guadagnare quote di mercato, soprattutto nei confronti di Dell che non sta a guardare.

Computer e dispositivi basati sulle interfacce touch screen esistono da anni ma il prodotto che ne ha decretato il vero successo è iPhone. Secondo IDC le funzionalità  touch rappresentano le interfacce del futuro, mentre altre ricerche di mercato sostengono che i dispositivi touch, compresi i computer, raddoppieranno fino al numero di 800 milioni entro il 2013. Non è un caso che Microsoft abbia deciso di integrare le funzionalità  touch nel sistema operativo in lavorazione, futuro successore di Windows Vista e atteso per il 2010.

Da alcune dichiarazioni rilasciate da Phil McKinney, chief techology officer di HP e riportate da Wall Street Journal si apprende che anche la multinazionale Hewlett Packard sta seriamente lavorando per lanciare computer e dispositivi touch in breve tempo sul mercato. McKinney ha dichiarato che “Riteniamo che (l’interfaccia) touch è la soluzione preferita per gli utenti non tecnici”: tra la gamma di prodotti touch su cui HP sta lavorando sono inclusi anche i portatili con un lancio previsto entro i prossimi 18 mesi. La scommessa di HP sulle tecnologie touch è vista anche come una via per riguadagnare quote di mercato nei confronti della rivale di sempre Dell, che già  propone monitor touch come opzione ad alcuni sistemi desktop.

Apple ha delineato la strada verso il touch in anticipo sui tempi con iPod touch e soprattutto iPhone, ma anche con i nuovi touchpad di dimensioni generose integrati nei portatili di nuova generazione. Nel momento in cui scriviamo non sono noti progetti di Cupertino verso nuovi computer desktop o portatili che sfrutteranno maggiormente le soluzioni multi-touch viste sui tascabili. In ogni caso la consueta segretezza sui prodotti in corso di sviluppo in Infinite Loop, spinge a non scartare completamente l’ipotesi di nuovi prodotti e nuove soluzioni basate sul touch, anzi.