Hacker ruba il numero di carta di credito di Gates

di |
logomacitynet696wide

Un diciottenne Gallese è stato arrestato la scorsa settimana per avere rubato e usato su Internet numeri di carte di credito rubate. L’hacker, tal Raphael Gray di 18 anni, non sarebbe forse finito nè su questa nè su altre pagine di giornale se tra le sue vittime non ci fosse stato anche l’uomo più ricco del mondo, ovvero Bill Gates.

Tutto è cominciato quando il Grady, che si autodefiniva dal nome di un noto telefilm “Il Santo dell’eCommerce” ha deciso che un buon modo per dimostrare la sua abilità  poteva essere quello di entrare in vari siti di e-commerce e rubare quanti indirizzi e-mail e numeri di carte di credito poteva. Il risultato è stato che dopo averne collezionati ben 26.000 li ha spediti ad una filiale dell’NBC “per dimostrare quanto siano insicuri – a suo dire – i siti di commercio elettronico”.
I danni provocati dal Grady e, forse, anche il fatto che tra le informazioni raccolte c’erano anche quelle su una carta di credito nella disponibilità  di Bill Gates hanno scatenato l’FBI che messasi sulle piste de “Il curador” (il nome in codice usato dall’hacker che in Gallese significa il custode) lo hanno individuato in Galles. Immediato l’arresto seguito da un interrogatorio e da un rilscio sulla parola.
Secondo l’FBI i danni provocati da il “Curador” nel suo tentativo che egli continua a definire “condotto per aiutare la società  di Internet” ammontano a 6 miliardi di lire.