Handspring batte Palm, Palm batte PocketPc

di |
logomacitynet696wide

Handspring DeLuxe è il palmare più venduto d’America e la piattaforma PalmOs si estende. “PocketPc sta fallendo l’obbiettivo di affermarsi sul mercato”

Handspring batte Palm. L’inatteso sorpasso sul fronte delle vendite si è avuto nel corso del mese di giugno e viene segnalato dai dati che giungono dai canali di distribuzione.
Secondo le statistiche Handspring DeLuxe ha infatti raccolto il 25% degli acquisti nei negozi al dettaglio battendo il Palm Vx, che si è fermato al 16%, originale, HP, Casio e Compaq. Ovviamente se si sommano tutti i numeri dei prodotti Palm, i produttori di Pilot superano di gran lunga i produttori dei loro cloni, ma il segnale viene in ogni caso considerato molto importante. Da una parte, infatti, si denota che HandSpring sembra avere trovato la formula giusta calibrando prestazioni e prezzo, dall’altra si conferma che il clono potrebbe essere in grado di giocare una parte non indifferente nella lotta che oppone il PalmOs alla piattaforma PockePc.
I tascabili di Microsoft (distribuiti con marchi prestigiosi come HP e Compaq) non pare siano riusciti a fare breccia anche per il loro prezzo elevato. Nonostante infatti i prodotti Palm siano ancora molto scarsi nei canali per i problemi di approvvigionamento di componenti, gli utenti preferiscono Handspring proprio per questioni di prezzi e di compatibilità  con una larghissima base di installato. In aggiunta a ciò anche PocketPc non sembra messo meglio per quanto riguarda il numero di pezzi disponibili. Secondo alcuni dati il più venduto dei PocketPc non ha superato il 4% della quota di mercato.
“La situazione a favore del PalmOs – dicono gli esperti – potrebbe ben presto diventare difficilmente reversibile e Microsoft trovarsi nell’impossibilità  di conquistare una fetta significativa di mercato”. Nelle prossime settimane, infatti, i problemi di approvvigionamento di Palm potrebbero essere risolti e con essi rafforzarsi ulteriormente la posizione di predominanza di PalmOs che attualmente supera il 70% e conta migliaia di sviluppatori.