Handspring, bilancio in ripresa

di |
logomacitynet696wide

Handspring chiude il trimestre in negativo ma aumenta il guadagno e il fatturato. “E per giugno saremo in positivo”, dice Donna Dubinsky. Grazie a Treo

Tra le società  che hanno rilasciato i propri risultati fiscali nei giorni scorsi c’era anche Handspring. Per la società  di Donna Dubinsky ha postato ancora una volta un quarto in rosso (dalla sua fondazione Handspring non è mai riuscita ad andare in positivo nei conti. Il fatturato è stato di 70 milioni di dollari con una perdita di 19,8 milioni di dollari contro i circa 15 milioni di dollari dello stesso trimestre dell’anno precedente.
Ci sono però anche buone notizie, che lasciano sperare in un futuro migliore. Ad esempio il fatturato è crescita rispetto al precedente quarto fiscale del 15% e i guadagni lordi su ogni macchina sono cresciuti fino al 17% contro il misero 9% del trimestre precedente. Poiché la maggior parte degli analisti ha sempre sottolineato che il vero pericolo per il settore dei PDA, sottoposto ad una spietata guerra dei prezzi, è proprio la capacità  di guadagnare abbastanza per ciascun prodotto venduto, Handspring ha messo a segno proprio in questo ambito un buon colpo in prospettiva.
La Dubinsky ha poi sottolineato come Handspring sia riuscita ad aumentare la propria disponibilità  di cassa (grazie ad un investimento di Qualcomm) di 47 milioni di dollari raggiungendo i 175 milioni di dollari di cui 124,8 non vincolati. Questo, tradotto in termini semplici, significa che la società  ha fondi da destinare in ricerca e sviluppo e gestire le spese correnti, un fattore di tranquillità  per gli investitori.
In vista, ha poi annunciato ancora Donna Dubinsky, ci sono finalmente i Treo. I primi cellulari con PDA integrato saranno disponibili entro la fine del mese.
In seguito al grande interesse per questi modelli e alla ripresa del mercato, Handspring dovrebbe chiudere il suo primo quarto fiscale in positivo entro giugno